Dal Jazz agli inni sacri, il miracolo vissuto da Dajana

E’ vero che la cantautrice Dajana ha ricevuto un miracolo da Natuzza Evolo?

Lei sostiene che sia così ed è pronta a testimoniarlo davanti alla Commissione per le Cause dei Santi.

dal Jazz ai canti religiosi
(Screenshot/Twitter)

Dajana D’Ippolito: la canzone dedicata a Natuzza Evolo e l’incontro con il papa

Nelle ultime settimane Dajana D’Ippolito ha ricevuto un’attenzione mediatica degna delle più grandi celebrità italiane. Dopo essere stata ospite de ‘La vita in diretta‘ e del programma di Tv2000 ‘Bel tempo si spera‘, infatti, la cantautrice è stata ricevuta dal Santo Padre nella sala Clementina del Vaticano (quella in cui vengono ricevuti i capi di Stato). Merito di questa tournée è l’album che ha appena inciso ‘Madre dell’Amore’, da cui è stato estratto il singolo ‘Madre è’, dedicato a Natuzza Evolo.

Tra tutti gli impegni che l’hanno vista protagonista, quello che le ha regalato maggiore felicità è quello con papa Francesco. La cantante è rimasta molto colpita dalla semplicità del pontefice ed ha fine incontro ha dichiarato: “Mi ha sconvolto la sua grande umiltà: è veramente un uomo tanto umile. Ha scherzato e giocato con i bambini e ha voluto stringere la mano a ognuno di noi”. Nel corso della visita, Dajana ha regalato al papa il suo album, un gesto che per lei equivale ad una benedizione del lavoro compiuto.

Dajana D’Ippolito: la conversione ed il miracolo ricevuto

Da ragazza Dajana ha intrapreso la carriera della cantante ed ha scelto la musica Jazz come genere in cui provare a sfondare. Nei suoi esordi ci sono stati duetti con figure iconiche della musica italiana come Lucio Dalla e Ron. A quel tempo non era dotata di grande fede, la viveva con distacco, e provava ammirazione e invidia per la madre la cui fede era granitica. Presto però la sua posizione a riguardo sarebbe cambiata.

In un periodo di grande difficoltà, Dajana ha avvertito la chiamata del Signore. La sua partecipazioni in chiesa è divenuta costante, così come l’impegno nei cenacoli di preghiera itineranti. Con il passare del tempo decide di combinare il suo talento con la sua fede e si dedica ai canti sacri e a quelli liturgici. Prima che arrivi il suo album, però, c’è tempo anche per ricevere un miracolo.

Incinta di Gabriele Pio, Dajana è costretta a partorire d’urgenza dopo sole 26 settimane di gestazione. La cantante è stata costretta ad un intervento d’urgenza ed il rischio che il piccolo morisse era molto alto. Quella notte strinse in mano un fazzoletto donatole da Natuzza Evolo e la pregò affinché intercedesse per il suo bambino. Alla fine tutto è andato per il meglio e Dajana è convinta che Gabriele Pio sia sopravvissuto per miracolo, un miracolo ottenuto per intercessione di Natuzza, per il quale andrà a testimoniare davanti alla commissione ecclesiastica.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello