Foto choc del bimbo malato di cancro che fece il giro del mondo. Ecco cosa gli è successo

Nel settembre 2019, la mamma del piccolo texano aveva diffuso sui social l’immagine-choc del bambino, privo di capelli causa chemioterapia, in preda ai conati di vomito davanti al water, assistito dalla sorellina Aubrey, di un anno più grande.

L’intento della mamma era sensibilizzare sulla terribile realtà dei bambini malati oncologici.

donna disperata
photo web source

 

Due anni di lotta contro il cancro, la chemioterapia. Il tutto nel bel mezzo della pandemia di Covid-19. Il nome di Beckett Burge, il bimbo che oggi ha sei anni, aveva fatto il giro del mondo, due anni fa.

Gara di solidarietà

Nel settembre 2019, la mamma del piccolo texano aveva diffuso sui social l’immagine-choc del bambino, privo di capelli causa chemioterapia, in preda ai conati di vomito davanti al water, assistito dalla sorellina Aubrey, di un anno più grande.

Mamma Kaitlin aveva postato quella foto così cruda, per sensibilizzare sulla durissima realtà dei bambini oncologici. Di seguito aveva creato la pagina Facebook Beckett Strong, per informare il mondo sull’evoluzione della malattia del figlio.

In questo modo, si è scatenata una gara di solidarietà a beneficio di Beckett, la cui famiglia ha ricevuto donazioni di migliaia di dollari per le sue cure. Alcuni benefattori hanno anche realizzato e messo in vendita per beneficienza magliette con la scritta “Beckett strong”.

Leggi anche: Cancro, scoperta rivoluzionaria: così potrebbe essere sconfitto per sempre

In più di due anni, dopo la diagnosi di leucemia acuta linfoblastica, Beckett si è sottoposto a vari cicli di chemioterapia e a lunghi periodi di ospedalizzazione.

Poche settimane fa, la vittoria. I medici hanno dichiarato Beckett guarito, decretando la fine della chemioterapia. Secondo alcune fonti informative il bambino è già tornato a scuola.

Dopo la chemioterapia, piccoli passi possibili…

L’oncologo è entrato e ha detto: ‘Basta chemioterapia. Abbiamo finito. Togliti tutto’”, ha raccontato la mamma. Il momento è stato emozionante per Beckett e per tutta la famiglia, pur tra dubbi e timori per il futuro immediato.

Il momento è “dolceamaro”, ha commentato Kaitlin, poiché la fine della chemioterapia per il figlio pone un’incognita sulla sua reazione psicosomatica. Beckett, infatti, si è mostrato “un po’ nervoso”: non voleva gli venisse tolta la valvola della chemioterapia che per due anni lo ha tenuto in vita.

Leggi anche: Malato di cancro scrive una lettera di accusa a Speranza

A metà della sua malattia, uno dei momenti di maggiore apprensione è stato quando Beckett è risultato positivo al Covid. Fortunatamente è rimasto asintomatico e la cosa non sembra aver provocato conseguenze ulteriori sul suo fisico.

Leggi anche: Acerbi rivela: dopo il cancro parlo con Dio mattina e sera

Oggi, il bambino può vedere di nuovo i suoi amichetti, “non ha molte restrizioni, e può uscire e fare quello che vuole”. Beckett e Aubrey vivono ormai come “fratelli normali”, giocano all’aperto e vanno a scuola in bicicletta.

Tutti ne sono usciti migliori

I socialnetwork seminano spesso gossip, discordie e malignità, minacciando anche la privacy e la reputazione degli utenti. La mamma di Beckett ha saputo, però, utilizzarli a fin di bene, sia per suo figlio che per chi è venuto a conoscenza della sua storia. Tutti ne sono usciti più consapevoli e più generosi.

Anche la famiglia Burge ne è uscita più unita. Per la sorellina di Beckett è stato un momento di grande maturazione. “Aubrey ha avuto un grande impatto nell’aiutarlo a superare tutto questo. Hanno sviluppato un legame che hanno solo i fratelli e che neanche io potrei sostituire”, ha raccontato infine la mamma.

Leggi anche: Sara guarisce dal cancro e ringrazia la Madonna: “E’ tutto merito suo”

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it