Preghiamo oggi 14 ottobre la Madonna della Fontana che compie miracoli come al tempo di Gesù

Non si spiega tutt’ora come sia possibile che quell’acqua possa aver concesso tali grandi grazie. Come Gesù al tempo, anche la Madonna compie con quest’acqua un prodigio straordinario.

Due uomini, uno più malfermo dell’altro, si recano sul luogo per implorare Maria e ricevono la sua grazia. Tutt’oggi molti si recano alla Fontana Miracolosa.

 Madonna della Fontana di Casalmaggiore
photo web source

Nel 1320 un uomo nato cieco riacquista miracolosamente la vista bagnandosi con l’acqua della Madonna della Fontana di Casalmaggiore. Non è l’unico prodigio che avviene in quelle circostanze, infatti anche nel 1463 ne accade un altro: un uomo gravemente malato guarisce dopo essersi immerso nella fontana miracolosa.

Dopo questi eventi si deciderà di costruire l’attuale santuario nel luogo in cui avvennero i miracoli, a sostituire la piccola cappella lì già presente, con anche un piccolo oratorio, dove si venerava un’immagine sacra della Madonna, allora detta Madonna dei Bagni.

Il nome veniva dall’esistenza di queste fonti di acque sorgive già ritenute salutari. Ci sono fonti che riportano che, prima dell’anno mille, fin dall’876 d.C., i viandanti si dissetavano a questa fonte miracolosa, che prese il nome di “Pozzo di Santa Maria” accanto alla quale fu costruita la chiesetta dedicata alla Madonna.

La grande pestilenza

Il Santuario, ancora oggi un importante centro di spiritualità e di devozione mariana della terra lombarda, fu ultimato nel 1463. Attorno al 1629-1630, la città di Casalmaggiore fu colpita da una dura pestilenza. Venne così chiesto di celebrare la Santa Messa sulle piazze al fine di evitare contatti con i possibili contagiati. Queste misure avevano ridotto la violenza del contagio ma di certo non l’avevano debellata. Un terzo della popolazione morì, e nelle campagne era ancora più elevata.

Ecco come le acque salutari della Fontana fermano definitivamente il contagio. “Ma di ciò non contenta la Beata Vergine, grazie a grazie accumulando, fece di nuovo scoprire la miracolosa sua Immagine“, scrive lo storico E. Lodi.

Le numerose grazie

“Sotto confessione nella Chiesa della Fontana, risanò molte persone con quell’acqua salutare. Per la cui fama s’accrebbero la devozione e il concorso, così che riaperti i passi, vi confluivano da ogni parte, popoli interi, cantando processionalmente le di Lei laudi, facendo generose oblazioni e compiendo con la maggior edificazione, i loro voti”.

Gli storici spiegano così che non furono solo uomini pii e poveri ad esprimere forte devozione per la Madonna della Fontana di Casalmaggiore, ma anche esponenti dell’alta borghesia, come conti e marchesi, che si presentavano lì con diversi vasi per trasportare l’acqua miracolosa e benedetta.

La pratica religiosa di bere e bagnarsi in quell’acqua continua anche oggi, e molti fedeli si recano dinnanzi alla Madonna della Fontana di Casalmaggiore per bagnarsi occhi e viso e per bere l’acqua da cui si sono originati numerose guarigioni e grazie.

LEGGI ANCHE: Santuario Madonna della Fontana: l’acqua miracolosa nella cappellina

Preghiera alla Madonna della Fontana di Casalmaggiore

Vergine Maria,
che fin dai tempi remoti,
in questo luogo di solitudine e pace
vi siete mostrata fonte inesauribile di grazie
verso i vostri figli devoti convertendo i peccatori,
consolando gli afflitti, scongiurando pestilenze, uragani
e dando la salute agli infermi con l’acqua che scaturisce ai piedi di questa vostra effige;
mostrati ancora verso di me pietosa col liberarmi dagli affanni spirituali
e corporali da cui sono angustiato,
e col concedermi la grazia di cui ho tanto bisogno.
Maria, Fonte di grazie,
prega per me.

Amen.

Ave Maria…

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]