Perché Dio non risponde alla mia preghiera? Motivo n°2!

Dio non rispondeSe Dio non risponde alle nostre preghiere, facciamo molta fatica a comprenderne le ragioni, diciamo la verità!
I motivi del silenzio di Dio possono essere molti e, difficilmente, noi esseri umani, riusciremo a concepirli tutti.

Perché la nostra attesa non fomenti il risentimento nei confronti di un Dio che sembrerebbe ignorarci, è bene, probabilmente, tentare di darci delle risposte, sottolineando il fatto che avere la massima fiducia nel Signore è l’atteggiamento più proficuo e idoneo, per coloro che si professano cristiani.

Dio non risponde: motivo n. 2

Uno dei motivi per cui Dio non ha ancora esaudito la nostra preghiera potrebbe essere che ciò che chiediamo è intriso di risentimento, di rancore nei confronti di altre perone.
Nel Padre Nostro diciamo: “Rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori” e, proprio per questo, non possiamo assolutamente mostrarci davanti a Dio, porci in preghiera, privi della capacità di perdonare.

Del resto, Dio usa misericordia continuamente verso di noi, quando, con cuore sincero, gli domandiamo perdono, per i nostri innumerevoli e (a volte) gravi errori.
E’ lui stesso dunque a mostrarci come fare, per essere a nostra volta misericordiosi.

Il Vangelo dice anche: “Non giudicate, per non essere giudicati; perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati. Perché osservi la pagliuzza nell’occhio del tuo fratello, mentre non ti accorgi della trave che hai nel tuo occhio?”.
Ed ecco, dunque, che la preghiera a Dio diviene più ed efficace, quanto più ci dimostriamo volenterosi di appianare ogni nostra divergenza col fratello, in nome di quell’amore vicendevole e sincero che Dio ci chiede di avere gli uni per gli altri.

Leggi anche: Perché Dio non risponde alla mia preghiera? Motivo n°1!

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI