Topolino in croce: quante offese in un solo Bijoux

TopolinoTopolino in croce sembra essere un gioiello molto apprezzato da coloro che hanno realizzato il video che potete vedere qui in basso. Un piccolo scrigno pare nascondere un “tesoro” che si svela a poco a poco: un piccolo Mickey Mouse, il simbolo di generazioni di fedelissimi dei fumetti, il marchio di una delle case produttrici di immagini animate più famose al mondo (la Walt Disney), costretto su una croce di brillanti e ancora sorridente.

Senza essere un’ esperta designer di gioielli e nemmeno una teologa, ci si accorge subito della dissonanza e della blasfemia: l’espressione solita di Topolino, il sorriso ammiccante che lo contraddistingue da decenni, immolato sul simbolo cristiano del sacrifico estremo, di colui che da la vita per salvare il mondo. E ci si chiede: “Perché?”. Ci si chiede cosa possa significare, quale sia il messaggio subliminale (o palese) che stia cercando di comunicare al mondo quella raffigurazione.

TopolinoPare, del resto, che questa immagine di Topolino messo in croce stia girando in web da ormai alcuni anni e potrebbe essersi ispirata ad una scultura di un anonimo cinese, realizzata ed esibita per un centro commerciale di Pechino.

L’originale è ancora peggio dell’immagine che vedete nel video, poiché rappresenta interamente il Corpo di Cristo, posto sulla croce, la cui faccia viene sostituita da quella di Mickey Mouse. Dunque, quante offese arreca all’occidente cristiano questa immagine? Facciamoci due conti!

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

 

Non sapevo che Topolino fosse morto in croce per Fedez #blasfemiaNon offendiamolo però, piuttosto preghiamo per lui

Pubblicato da Annalisa Colzi su Mercoledì 17 ottobre 2018