Potente preghiera per chiedere la guarigione delle ferite della nostra anima

Le ferite dell’anima sono profonde, dolorose e sconosciute: solo Dio può sanarle definitivamente. Recitiamo questa preghiera per chiederne la guarigione.

Anima
photo web source

Pregare per la propria guarigione interiore è molto importante: ci sono alcune ferite nascoste nel nostro cuore che solo Dio conosce e che può sanare in profondità. Si tratta delle ferite dell’anima.

Questa preghiera che invoca l’azione di Dio, di Maria e dello Spirito Santo fu composta da un grande sacerdote carismatico del nostro tempo, Padre Emiliano Tardif. Chiediamo quindi a Dio la sua azione di grazia che vada a sanare le ferite profonde e sconosciute della nostra anima.

Preghiera per la guarigione dell’anima

Padre di bontà, Padre di amore,
ti benedico, ti lodo e ti ringrazio
perché per amore ci hai dato Gesù.

Grazie, Padre, perché ala luce dello Spirito
comprendiamo che Gesù è la luce, la verità,
il buon Pastore, venuto perché abbiamo la vita
e l’abbiamo in abbondanza.

Oggi, Padre, voglio presentarmi
davanti a te come tuo figlio.
Tu mi conosci per nome.
Volgi i tuoi occhi di Padre sulla mia vita.
Tu conosci il mio cuore e le ferite della mia vita.
Tu conosci tutto quel che avrei voluto fare
e che non ho fatto;
il male che ho compiuto io
e quello che mi hanno fatto gli altri.
Tu conosci i miei limiti, errori e peccati.
Conosci i traumi e i complessi della mia vita.

Oggi, Padre, ti chiedo,
per l’amore verso il tuo figlio Gesù Cristo,
di effondere sopra di me il tuo Santo Spirito,
perché il calore del tuo amore salvifico
penetri nel più intimo del mio cuore.

“Tu che sani i cuori affranti e fasci le ferite”,

guarisci qui e ora la mia anima, la mia memoria,
la mia mente e tutto il mio spirito.

Entra in me, Signore Gesù, come entrasti
dove stavano i tuoi discepoli pieni di paura.
Tu si apparso in mezzo a loro e hai detto:
«Pace a voi».
Entra nel mio cuore e donami pace e amore.
Noi sappiamo che l’amore scaccia il timore.
Passa nella mia vita e guarisci il mio cuore.
Tu lo fai sempre, quando te lo chiediamo;
e io te lo sto chiedendo con Maria,
nostra madre, che era alle nozze di Cana
e tu rispondenti al suo desiderio
cambiando l’acqua in vino.
Cambia il mio cuore e rendimi generoso,
affabile, pieno di bontà.

Scenda su di me lo spirito delle beatitudini,
perché possa gustare e cercare Dio ogni giorno
vivendo senza complessi e senza traumi
insieme agli altri, alla mia famiglia,
ai miei fratelli.

Ti rendo grazie, o Padre, per quello che oggi
Stai compiendo nella mia vita.
Ti ringrazio con tutto il cuore,
perché mi guarisci, mi liberi,
spezzi le mie catene e mi doni la libertà.

Grazie, Signore Gesù,
perché sono tempio del tuo Spirito
che non si può distruggere, perché è la casa di Dio.
Ti ringrazio, Spirito Santo, per la fede
E per l’amore che hai messo nel mio cuore.
Come sei grande, Signore, Dio trino ed uno!
Che tu sia benedetto e lodato, o Signore!

Amen

(Di P. Emiliano Tardif)

Elisa Pallotta

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it