Papa Francesco accoglie il Popolo della Famiglia

Papa FrancescoSembrerebbe che Papa Francesco voglia riabilitare il concetto secondo cui “la politica è la prima forma di carità”.
Insieme a lui, anche molti Vescovi stanno decidendo di dirigersi verso una nuova concezione del cristiano adulto, consapevole del tessuto sociale e politico in cui cresce ed opera.

Quale sarà, dunque, il ruolo dei cristiani nella politica e secondo quali schieramenti?
Al momento, la loro azione non è riuscita a contrastare le proposte di legge che riguardano le unioni civili, il bio testamento, l’eutanasia e altri progetti contrari alla “vita naturale”.

Forse proprio per questo è ora di essere più chiari e diretti, nel verificare se c’è un posto (e deve esserci) nello schieramento dei partiti politici, per coloro che vogliono riportare la fede cristiana in uno strato della società.

Tra il Ministro Fontana e alcuni membri di altri schieramenti, qualcosa si sta muovendo, verso scelte che possano essere assimilabili a quelle cristiane, ma tantissime sono anche le opposizioni da gestire.

Ricordiamo quante discussioni ci sono state per i documenti riguardanti i figli nati dagli uteri in affitto, le adozioni dei genitori gay, la cultura gender propagata nelle scuole, la liberalizzazione delle droghe.
Anche Papa Francesco si sta battendo -e da tanto tempo- per la famiglia tradizionale, benedetta da Dio, come contro ogni legge che propini l’ interruzione volontaria di gravidanza.

Recentemente, in piazza San Pietro, ha incontrato alcuni membri del partito “Popolo della Famiglia”, col suo leader Mario Adinolfi; il partito che al momento risulta essere più vicino alla concezione che un cristiano dovrebbe avere della vita e del rispetto per essa, dalla nascita fino alla morte naturale.
Auspichiamo che questo serva a dare forza ai credenti, che non sanno, al momento, di chi fidarsi, politicamente parlando.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI