Il demonio si scatena davanti alla Sacra Sindone

Il demonio si scatena davanti alla Sacra Sindone
Sacra Sindone

Davanti alla Sacra Sindone, tra i fedeli che attendevano di guardare più da vicino la reliquia, c’era anche una donna di Lecco.
La donna, già da molto tempo, sapeva di essere vessata fortemente (addirittura posseduta, in certi momenti) dal maligno: sapeva che il demonio le fa fare cose che non vuole fare, al di la del suo controllo. Per questo, si fa seguire da un sacerdote esorcista di Milano.

Quando si è messa in fila, per vedere la Sindone, è entrata in una specie di trance ed ha cominciato a parlare stranamente, con frasi incomprensibili, in una lingua sconosciuta, per poi finire distesa a terra, come in preda a delle convulsioni.
“Ha iniziato a girare la testa a scatti, in una maniera innaturale. Sembrava un film dell’orrore” e chi assisteva non ha potuto fare proprio nulla per aiutarla.
Tutto è durato circa 10 minuti, tra la gente che inorridiva spaventata, poi, la donna si è ripresa ed è ritornata ad essere quella di prima. Come se nulla fosse successo, si è rialzata, si è ricomposta ed è andata via.

Si spera, ora, che, alla presenza della Sacra Sindone, la donna abbia avuto almeno qualche liberazione e sia stata sollevata dalle sue gravissime afflizioni.
A Milano, luogo in cui la donna viene “tenuta sotto cura”, la Diocesi ha, ultimamente, disposto più esorcisti, che da 6 sono diventati ben 12.

E’ stato, inoltre, attivato un centralino particolare, per rispondere e indirizzare al meglio le richieste d’aiuto delle persone che si sentono vessate o possedute dal demonio o di coloro che chiamano per conto di altri.
E’ importantissimo che queste persone non siano mai lasciate sole, nella loro dura battaglia spirituale, ma trovino il giusto sacerdote esorcista, che li sostenga in un cammino di ritorno alla fede, a Dio Padre, e di “ripulitura” dell’anima e del corpo.

Antonella Sanicanti