Perché fa ben sperare il nuovo presidente che prende il posto di Sassoli

A pochi giorni dalla morte di David Sassoli che ha suscitato grande cordoglio da parte di tutti, arriva la nomina di chi gli succede alla guida del Parlamento Europeo. Quali sono i tratti distintivi di questa figura e perché dà buone speranze?

Le parole pronunciate dalla giovane nuova Presidente fanno tuttavia il paio con la sua storia politica e stanno già facendo molto parlare.

Roberta Metsola
Roberta Metsola – photo web source

Alla guida del Parlamento europeo è stata eletta al primo turno l’eurodeputata maltese e membro del Ppe Roberta Metsola. La donna ha ricevuto 458 voti favorevoli su 690 votanti, affiancati da 74 schede nulle. La sua elezione è stata accolta da sorrisi e strette di mano già prima dell’elezione, ma soprattutto da un lungo applauso dell’emiciclo.

L’elezione dell’eurodeputata maltese pro-life

Metsola ha ricevuto 113 voti in più rispetto al suo predecessore Sassoli, allora eletto al secondo turno, e che la donna ha voluto ricordare con grande commozione. “Onorerò David Sassoli come presidente battendomi sempre per l’Europa. Voglio che le persone recuperino un senso di fede ed entusiasmo nei confronti del nostro progetto. Credo in uno spazio condiviso più giusto, equo e solidale”, ha affermato la neopresidente nell’Assemblea del Parlamento europeo.

A favore della Metsola si è schierata anche la Lega e il gruppo conservatore Ecr, di cui fa parte la donna e di cui fa parte anche Fratelli d’Italia. L’elezione è arrivata nel giorno stesso del suo compleanno, visto che la la politica maltese è nata il 18 gennaio 1979. Membro del Partito Nazionalista dell’isola del Mediterraneo, si tratta della più giovane presidente dell’Assemblea di Strasburgo e della terza donna nella storia del Parlamento europeo.

La votazione, che vedeva concorrere tre candidati, con le due sfidanti appartenenti ai verdi e alla sinistra, è avvenuta in maniera ibrida a causa della risalita dei contagi, ovvero in parte in Aula e in parte da remoto. La notizia migliore arriva però dalle posizione politiche che la Metsola ha da sempre portato avanti, cioè di attenzione ai diritti delle donne ma soprattutto al tema della vita. 

Le sue posizioni contro l’aborto e per la vita

Metsola è infatti da sempre conservatrice e antiabortista, due aspetti che hanno già fatto storcere il naso agli esponenti politici e mediatici della sinistra, ma allo stesso tempo ha fatto festeggiare alcune associazioni pro-Life e tutto il mondo generalmente attento a queste tematiche. 

David Sassoli
David Sassoli – photo web source

“Mi sento onorata della responsabilità che mi affidate. Prometto che farò de mio meglio per lavorare a vantaggio di tutti i cittadini”, ha aggiunto Metsola pronunciando le sue prime parole da presidente in italiano. Dopo l’elezione la donna ha tuttavia anche affermato che l’Europa è casa “per le nostre comunità Lgbtiq, per coloro che sono ancora discriminati a causa della loro religione, colore della pelle o identità di genere; a tutti coloro che credono nella promessa dell’Europa”.

LEGGI ANCHE: David Sassoli: il ricordo di un uomo prima che politico | E la battaglia che ha combattuto

Malta è l’unico Paese dell’Unione dove l’aborto è fortunatamente illegale, e da sempre la donna ha rivendicato la posizione del governo maltese, affermando che l’aborto non è di certo un argomento che riguardi la parità di genere. Inoltre già in passato, come scrive in queste ore Fanpage, Metsola si era schierata contro un report europeo che invece sponsorizzava l’aborto “sicuro” per le donne dell’Unione europea.

Il discorso di insediamento e i tanti auguri per la sua azione

Nel discorso di insediamento, in ogni caso, la donna ha affermato che la sua posizione sarà in linea con quelle precedenti prese dalle istituzioni europee. Nel mentre, però, in Italia è speranzosa l’associazione Pro Vita & Famiglia. “Ci auguriamo possa rappresentare un’inversione di tendenza verso politiche che ridiano dignità alla famiglia, alle donne e ai bambini nel grembo materno”, ha affermato il presidente Antonio Brandi.

La Lega ha affermato di apprezzare “la sensibilità e le posizioni dimostrate nel tempo su temi importanti quali contrasto all’immigrazione clandestina e difesa dei valori della famiglia”. “Non possiamo permettere che ai vertici del Parlamento Europeo possano sedere rappresentanti delle forze illiberali dell’estrema sinistra e promotori delle follie verdi”, ha continuato il partito guidato da Matteo Salvini.

LEGGI ANCHE: Come portare Dio agli altri in questo tempo di grande prova?

“Congratulazioni a Roberta Metsola nuova presidente del Parlamento Ue” che è “il cuore che batte della democrazia europea. Non vedo l’ora di collaborare con te, cara Roberta”, è quanto ha scritto su twitter il presidente del Consiglio Ue Charles Michel. La presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen si è congratulata con l’eurodeputata maltese ricordando che si tratta della terza donna “alla guida di questa casa nobile. Il tuo duro lavoro e la tua determinazione saranno di ispirazione per tutti noi”.   

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it