La tanto attesa notizia su don Dolindo Ruotolo a firma di Battaglia

Una bellissima notizia arriva dalla diocesi napoletana decretata del suo Arcivescovo e riguarda il Servo di Dio don Dolindo Ruotolo.

don dolindo ruotolo
Don Dolindo Ruotolo – photo web source

Viene infatti affermato in un decreto ufficiale firmato dall’Arcivescovo Metropolita di Napoli, Mons. Domenico Battaglia, che la causa di beatificazione è finalmente iniziata. “In virtù di questo decreto, io Domenico Battaglia, Arcivescovo Metropolita di Napoli, stabilisco che le parti attrici della causa del Servo di Dio Dolindo Ruotolo, sacerdote diocesano (1822-1970)”, si legge nel decreto. “Saranno l’Arcidiocesi di Napoli, con sede in Napoli – Lardo Donnaregina, 22, e la Parrocchia di San Giuseppe dei Vecchi e Immacolata di Lourdes, con sede in Napoli – Via San Tommasi, 20”.

La notizia che riempie di gioia il cuore di tanti

Una notizia quindi che non può che fare felici i tanti fedeli di questa importante figura, uomini e donne che hanno pregato sulle parole e sul ricordo del sacerdote morto il 19 novembre di 51 anni fa.

LEGGI ANCHE: La straordinaria storia del Gesù posto sulla tomba di Don Dolindo Ruotolo

Don Dolindo, infatti, è noto per avere coltivato per tutta la sua vita una profonda e genuina spiritualità, e la sua figura è strettamente legata a quella di Padre Pio. Si dice infatti che, con il santo di Pietrelcina, ha condiviso fenomeni straordinari come bilocazioni o scontri notturni con il demonio, e la sua obbedienza alla Chiesa davanti alla diffusione delle notizie legate a queste vicende è sempre stata totale.

Padre Pio lo aveva rinominato “il santo apostolo di Napoli”

Padre Pio lo aveva rinominato “il santo apostolo di Napoli”. Una battuta che si sentivano spesso fare i tanti pellegrini napoletani che si recavano a Pietralcina, riportata il settimanale Famiglia Cristiana, è: “Che ci venite a fare qui da me, voi che tenete don Dolindo a casa vostra?”. 

LEGGI ANCHE: Don Dolindo: Atto di Abbandono a Gesù, una via d’uscita nella prova

Si tratta insomma di una figura fortemente carismatica che sapeva leggere fino in fondo nei cuori della gente, guarendo tanti ammalati per sua stessa intercessione. Don Dolindo, però, oltre a essere un mistico e un sacerdote esorcista era anche uno studioso molto colto e sapiente, autore di numerose opere tra cui un importante Commento ispirato dei testi biblici e di trentatré volumi.

LEGGI ANCHE: Don Dolindo Ruotolo, l’Immacolata e la Misericordia della Purificazione

Fin dalla sua giovane infanzia, don Dolindo ha intrattenuto dialoghi con Dio, Gesù, la Madonna ma anche con l’angelo custode o con santa Gemma Galgani. Nel 1965 addirittura predisse, con ben tredici anni di anticipo, l’elezione di Giovanni Paolo II.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it