”Una volta Maria è venuta col suo Figlio crocefisso”Dobbiamo accettare la Croce

 

13781949_630115543809369_7160615273871833604_n

Vicka è una delle veggenti che riceve da trentanni le apparizioni ed i messaggi della Madonna a Medjugorje, la sua vita da quel giorno è cambiata, ma il compito affidatole non le pesa affatto e lo svolge con estrema serenità. Per accorgersene basta andare a trovarla al Campo della Vita impegnata ad aiutare i giovani a cucinare o ad accogliere i visitatori nella sala dedicata all’accoglienza che funge anche da refettorio. Chi l’ha vista ha confermato che è sempre di buon umore e disponibile, la sua felicità contagia l’ambiente circostante facendo regnare pace e serenità. Tra i tanti post che la riguardano, ne abbiamo scelto uno in cui un fedele racconta di una discussione nata spontaneamente tra loro:

 

Il fedele curioso per averla vista così serena ed operosa le chiede delle sue visioni:

 

  1. Tu hai sempre le apparizioni?
  2. Sì, tutti i giorni al solito orario.
  3. E dove?
  4. In casa, oppure dove mi trovo, qui o dai malati quando faccio loro visita.
  5. E’ sempre uguale, ora come all’inizio?
  6. Sempre uguale, ma l’incontro con Lei è sempre nuovo, non si può descrivere con parole e non si può paragonare ad altri incontri, fosse anche la madre o l’amica più buona.

 

Essendosi instaurato un dialogo amichevole, il nostro testimone la ragguaglia su un fronte italiano che si chiede come mai nei messaggi che i veggenti riferiscono la madonna appaia sempre felice nonostante la miseria del mondo, Vicka lo interrompe e dice:”No, spesso La vedo triste perché le cose nel mondo non vanno bene. Io l’ho detto che in certi periodi la Madonna era molto triste”. La veggente conferma che la Madonna spesso piange invocando la pace e si dispiace per i peccati dell’uomo.

 

Soddisfatto ma ancora curioso il nostro testimone rivolge ancora qualche domanda sulle apparizioni, il suo desiderio è sapere come si comporta la Madonna quando le appare e se la veggente ha mai pensato di rivolgerle qualche richiesta personale:

 

  1. Non dice nulla per te personalmente?
  2. Quello che dice per tutti lo dice pure per me.
  3. E non chiedi nulla per te?
  4. Questa è l’ultima cosa a cui penso.
  5. Quando pubblicherai il racconto che la Madonna ti ha fatto della sua vita?
  6. Tutto è già pronto e sarà pubblicato solo quando lo dirà Lei.
  7. Ma tu vai a Messa tutti i giorni?
  8. Certo, è la cosa più importante. A volte vado in chiesa alla mattina, a volte qui, a volte viene in casa mia qualche sacerdote e lì celebra davanti a poche persone.

 

Vicka è stata molto esauriente ma c’è un ultima curiosità che l’uomo vuole soddisfatta, vuole sapere il motivo per cui lei parla così spesso della Croce, perché le da tutta questa importanza e lei, con la solita semplicità, risponde:”Una volta Maria è venuta col suo Figlio crocefisso. Basta vedere una volta a qual punto ha sofferto per noi! Ma noi non lo vediamo e continuiamo ogni giorno a offenderlo. La Croce è qualcosa di grande anche per noi, se l’accettiamo. Ciascuno ha la sua croce. Quando la si accetta, è come se scomparisse e allora si percepisce fino a che punto Gesù ci ama e quale prezzo ha pagato per noi”.