Vangelo del giorno secondo Giovanni 10,31-42 e commento di Don Gaetano

vangelo di oggi venerdì 23 marzo 2018
la Croce , tempo di Passione

Vangelo del Venerdì della V settimana di Quaresima – I del salterio – anno B

Dal Vangelo secondo Giovanni 10,31-42
In quel tempo, i Giudei portarono di nuovo delle pietre per lapidarlo.
Gesù rispose loro: «Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre mio; per quale di esse mi volete lapidare?».
Gli risposero i Giudei: «Non ti lapidiamo per un’opera buona, ma per la bestemmia e perché tu, che sei uomo, ti fai Dio».
Rispose loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: Io ho detto: voi siete dei?
Ora, se essa ha chiamato dei coloro ai quali fu rivolta la parola di Dio (e la Scrittura non può essere annullata),
a colui che il Padre ha consacrato e mandato nel mondo, voi dite: Tu bestemmi, perché ho detto: Sono Figlio di Dio?
Se non compio le opere del Padre mio, non credetemi;
ma se le compio, anche se non volete credere a me, credete almeno alle opere, perché sappiate e conosciate che il Padre è in me e io nel Padre».
Cercavano allora di prenderlo di nuovo, ma egli sfuggì dalle loro mani.
Ritornò quindi al di là del Giordano, nel luogo dove prima Giovanni battezzava, e qui si fermò.
Molti andarono da lui e dicevano: «Giovanni non ha fatto nessun segno, ma tutto quello che Giovanni ha detto di costui era vero».
E in quel luogo molti credettero in lui.

Parola del Signore

Se vi accostiamo a Gesù dobbiamo riconoscere che tutto quello che i profeti – e Giovanni Battista in particolare – avevano detto di Lui era vero . Ma ciò che attesta che Gesù è il Figlio prediletto del Padre, che Egli è nel Padre e il Padre è in Lui, sono le opere compiute nel suo Nome. Tutte le opere compiute da Gesù ci hanno fatto conoscere l’immenso amore misericordioso del Padre per tutti noi peccatori; ci hanno dichiarato che non c’è peccato che il Padre non possa perdonare se noi andiamo a Lui sinceramente pentiti . Se poi guardiamo alla Croce e a chi per amore è stato trafitto per noi conosceremo senza piu remore e dubbi che solo Dio ci può amare cosi. Adoriamo allora il nostro Signore che ha offerto la sua vita per noi e rigettiamo per sempre il peccato con tutte le sue conseguenze per vivere con piena gratitudine una vita nuova nello Spirito.

Buona giornata. Vi benedico. Don Gaetano

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore