Triduo alla Madonna di Caravaggio – Secondo giorno

Preghiamo il triduo in preparazione alla Madonna di Caravaggio che si festeggia il 26 maggio per chiedere la sua intercessione. 

Triduo alla Madonna di Caravaggio

Il 26 maggio 1432, una donna di nome Giannetta del borgo di Caravaggio, si trovava fuori della sua abitazione lungo la strada verso Misano. Quando ecco vide arrivare dal Cielo e sostare proprio vicino a lei, una Signora bellissima, maestosa, vestita di un abito azzurro e con il capo coperto da un velo bianco.

Secondo giorno – Domenica 24 maggio

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Sede della Sapienza che scegliesti per tua apostola una semplice contadina. E, riempiendola del tuo spirito, rendesti efficaci le sue parole per convertire a Te i cuori. Non rifiutare di eleggermi come umile apostolo/a della tua devozione, affinché da te sostenuto/a e trasformato/a, come quell’arida verga piantata nella fonte miracolosa, possa portare ovunque con la parola e con l’esempio il profumo delle tue virtù.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte.

Nostra Signora di Caravaggio, prega per noi.

Preghiera finale alla Madonna

O Vergine santissima di Caravaggio, fonte inesauribile di grazie, da antichissimo culto onorata, noi Ti preghiamo che la speranza di ognuno, che a Te si avvicini, non rimanga delusa e di nessuno resti vana la supplica.

Che mediante il tuo patrocinio i ciechi ritornino al lume della fede, i vacillanti e gli indolenti nel sentiero cristiano imparino a camminare speditamente sulla via dei Comandamenti divini, che le orecchie sorde si aprano ai divini ammaestramenti, che i morti per il peccato ritornino alla vera vita, dove sia la luce della mente e la pace del cuore.

Caravaggio Santuario

Chiunque qui viene ad implorare il tuo aiuto, o Maria, Celeste nostra Patrona, ne riparta piú forte nella fede, piú fermo nella speranza e cosí acceso di carità che, non assecondando piú le lusinghe del mondo, mai defletta dalla retta via. O clemente, o pietosa, o dolce Vergine Maria!
Amen.

Simona Amabene 

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]