San John Henry Newman, il Santo di oggi 9 ottobre: evangelizzò in Inghilterra

San John Henry Newman nacque a Londra il 21 febbraio 1801. Il Santo fu ordinato Prete anglicano a seguito di un’eccellente carriera accademica.

Beato John Henry Newman

All’età di 21 anni, John era professore assistente a Oxford e a 27 anni era nominato parroco di Santa Maria di Oxford. In quegli stessi anni si intensificava la sua intensa attività letteraria, con pubblicazioni di patrologia e Storia della Chiesa. Il Santo sentiva però che la sua strada era un’altra, non si sentiva parte della Chiesa anglicana, la continua ricerca della Verità lo accompagnò per tutto questo periodo.

San John Henry Newman e il viaggio in Italia

Nel luglio del 1833, John compì un viaggio in Italia. Fu un viaggio che lo colpì profondamente, un viaggio che lo accompagnò ad abbracciare il cattolicesimo, verso il quale già da tempo la sua spiritualità lo stava conducendo. Dopo aver conosciuto personalmente Nicola Wiseman, giovane rettore del Collegio inglese, proseguì il suo viaggio fino in Sicilia, prima di far ritorno ad Oxford. Al suo rientro molti giovani anglicani si radunarono attorno a lui, dibattendo su spinosi problemi quali la vera natura della Chiesa e il suo rapporto con la tradizione dei primi secoli.

L’adesione al cattolicesimo

L’anglicanesimo non faceva ormai più parte della sua vita. Come da egli stesso scritto nel suo Saggio sullo sviluppo del dogma (1845), “la Chiesa Cattolica è quella uscita dal Cuore di Cristo, la medesima dei martiri e dei Padri antichi, ma è come un albero che, crescendo, si è sviluppato, restando tuttavia il medesimo da Cristo fino ad oggi”. L’8 ottobre dello stesso anno, Newman chiese di essere ammesso alla Chiesa cattolica. Il giorno del grande passo, a Littlemore (Inghilterra), si trovava Domenico della Madre di Dio, padre passionista. Newman, all’improvviso, gli chiese di confessarlo e di battezzarlo.

San Newman e Pio IX

La sua conversione fu un vero e proprio avvenimento: in meno di un anno, si susseguirono più di trecento conversioni. Il Santo fu inviato a Roma da Monsignor Wiseman, divenuto Vescovo dei cattolici inglesi. Il 26 maggio 1847 ricevette l’ordinazione sacerdotale. Giunto a Roma, Newman conobbe personalmente il neoeletto Papa Pio IX, che lo incoraggiò a dare una forte spinta per ristabilire il cattolicesimo in Inghilterra. Newman tornò in patria. Ivi, fondò l’Oratorio di San Filippo Neri.

Le fondazioni e gli ultimi anni

Il Santo sentiva in cuor suo di aver raggiunto la Verità. Con l’appoggio papale, fondò le case dell’Oratorio di San Filippo Neri a Maryvale, a Birmingham, a Londra e a Edgbaston. Nelle case si occupava dell’educazione intellettuale dei ragazzi con bontà, umiltà e amorevolezza elementi che lo caratterizzarono per tutta la sua vita. Newman divenne Cardinale nel 1879 da Papa Leone XIII. Passò gli ultimi anni della sua vita a Birmingham tra lo studio e la preghiera. Newman morì l’11 agosto del 1890 a Birmingham.

Culto

Nel 1958 si aprì la causa di beatificazione presso l’arcidiocesi di Birmingham. Dopo esser divenuto Beato nel 2010, durante il Pontificato di Benedetto XVI, il processo di canonizzazione è stato portato avanti da Papa Francesco, raggiungendo il suo apice con il secondo miracolo, analizzato dalla Congregazione delle Cause dei Santi nel febbraio del 2019. La Chiesa Cattolica festeggia la sua memoria liturgica il 9 ottobre.

Approfondimento: San John Henry Newman, il miracolo che lo ha reso Santo

Fabio Amicosante

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]