Santissimo Nome di Maria: oggi lo ricordiamo così

Santissimo Nome di MariaIl Santissimo Nome di Maria è definito dal Martyrologium Romanum in questo modo: “12 Settembre: Santissimo Nome della B. V. Maria. In questo giorno, viene rievocato l’ineffabile amore della Madre di Dio verso il Figlio santissimo e viene posta avanti gli occhi dei fedeli la figura della Madre del Redentore per essere piamente invocata”.

Una descrizione che pone l’accento sulla infinita devozione dei fedeli cristiani verso la Madonna.
La celebrazione del Santissimo Nome di Maria venne voluta, nel 1513, da Papa Giulio II.
Inizialmente, riguardava la Diocesi di Cuenca (Spagna) e fu papa Gregorio XV a diffonderla anche nella Diocesi di Toledo, mentre Papa Clemente X, nel 1671, la permise in tutta la Spagna.
Nel 1685, poi, divenne una festività per tutta la Chiesa universale, grazie a Papa Innocenzo XI.

Alla celebrazione del Santissimo Nome si Maria fu riservata la data del 12 Settembre (dopo una lunga serie di modifiche), poiché, in quel giorno, nel 1683, l’Imperatore Leopoldo I d’Austria e il Re di Polonia Giovanni III Sobieski si erano accordati per combattere, unendo le forze, l’avanzata dei turchi musulmani, verso l’ Austria.

Dopo che diversi Papi ne avevano limitato o riaffermato la valenza, nei corso dei secoli, fu Papa Giovanni Paolo II, nel 2002, a deciderne la propagazione, anche se come memoria facoltativa e comunque confermata per il 12 Settembre.
Il Santissimo Nome di Maria è apprezzato anche da altre branche del cristianesimo, ma la Chiesa cattolica ha istituito addirittura la Mariologia, come materia teologica che studia proprio la Madre di Dio.

Di lei sappiamo, prima di tutto, cosa dicono i Vangeli e che, ancora oggi, non manca di rimanere accanto ai suoi figli terreni, come ribadito nelle apparizioni, numerosissime in tante parte del mondo, in cui invoglia a chiedere la sua intercessione presso Dio e a combattere il male con l’Ave, o Maria.

Antonella Sanicanti

 

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI