Da carcere a Cattedrale: rinascita e nuova vita in un Paese martoriato

Trasformare un ex carcere in una Chiesa si può: è quello che sta per accadere in Rwanda, nella città di Kigali.

rwanda cattedrale

Far nascere una Cattedrale al posto di un carcere: la Chiesa cattolica del Rwanda ha accettato la proposta di trasformazione del luogo.

Rwanda: una Cattedrale al posto del carcere

La decisione presa e l’apprezzamento della Conferenza Episcopale locale: l’ex carcere di Kigali, in Rwanda, ormai in disuso da anni, diventerà una Cattedrale. A dare l’annuncio è la stessa Conferenza dei Vescovi dell’Africa Occidentale.

Preferiamo le Chiese e le scuole alle prigioni. L’opera di costruzione sarà gestita dalla Chiesa stessa” – hanno spiegato i Vescovi.

In un Paese, martoriato dalla guerra, la Chiesa ha deciso di prendere posizione e fare qualcosa di concreto: una Cattedrale, luogo di preghiera e di unione al posto di un carcere. Il Rettore del Santuario dedicato alla Divina Misericordia di Kigali, ha spiegato che i lavori saranno dati direttamente in concessione, alla Chiesa, dal governo.

Il perché della nuova costruzione

La città di Kigali ha già una Cattedrale, intitolata a San Michele, ma è troppo piccola e, da qualche tempo, bisognosa anche di restauro. Alla notizia della nuova costruzione è esplosa, anche, la gioia della popolazione: “La popolazione è contenta, sperava da tempo in una chiesa più grande” – hanno fatto sapere i parroci delle locali parrocchie.

Rwanda: la rinascita grazie alla Chiesa

La decisione di trasformare un luogo di detenzione in un luogo di preghiera è il primo segno della volontà di rinascita per il Paese. Da due anni, specie nelle aree più rurali del Paese, il governo ha scelto di chiudere anche le Chiese per motivi di sicurezza. Ma la notizia della costruzione della nuova Cattedrale non può, di certo, passare inosservata.

Un Paese che, dopo anni di guerre civili, tenta di rinascere affidandosi a Cristo e creando un luogo adatto per pregare, è un gesto di grande valore e da apprezzare.

ROSALIA GIGLIANO

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it