I Due Papi: Qual è il vero rapporto tra Francesco e Benedetto XVI

Il film uscito recentemente su Netflix, dal titolo I due Papi, sta facendo discutere sul rapporto fra Benedetto XVI e Papa Francesco.

I Due Papi - Papa Francesco e Benedetto XVI

Il rapporto tra i due Papi non sembra essere lo stesso raccontato dalla pellicola.

È uscito di recente un saggio di Benedetto XVI, i cui estratti sono stati pubblicati da diversi giornali internazionali. Il saggio, scritto a quattro mani con il cardinale guineano Robert Sarah porta il seguente titolo: Dal profondo dei nostri cuori.

Questo saggio ha messo in piedi una tematica che negli ultimi tempi sta facendo discutere non poco l’opinione pubblica, ovvero il rapporto tra il Papa emerito e Francesco, tematica centrale nel film recentemente uscito su Netflix, in cui si immagina una conversazione tra i due papi, avvenuta nel 2012, poco prima della rinuncia da parte di Benedetto XVI.

Il rapporto tra i pontefici

Da quanto emerge dagli estratti circolati, il saggio prodotto dal Papa emerito, critica molto severamente alcune scelte di Papa Francesco. Al centro della critica vi è la proposta di ordinare sacerdoti uomini sposati in regioni remote, come l’Amazzonia. La proposta, che il Sinodo dei Vescovi aveva avanzato lo scorso autunno, deve essere valutata dal Pontefice. Non è la prima volta che Benedetto XVI esprime il suo dissenso su un tema delicato e, dunque, sulle scelte del Pontefice.

Pensieri sul celibato

In un passaggio del suo testo, Benedetto XVI critica alcune vedute e alcune proposte che la fazione progressista, vicina al Pontefice, ha realizzato. Scrive infatti il Papa emerito: “Lo stato coniugale riguarda l’uomo nella sua totalità: e dato che servire il Signore richiede tutte le risorse di una persona, non sembra possibile che le due vocazioni si realizzino contemporaneamente”. In un altro passaggio, ribadisce invece la “necessità” del celibato dei sacerdoti.

Papa Francesco e Benedetto XVI
Papa Francesco e Benedetto XVI (websource)

Differenti vedute

Il testo ha poi toccato una tematica molto importante, ovvero la crisi vocazionale. Nella parte conclusiva del suo testo, Ratzinger aggiunge che i sacerdoti sono sempre meno perché ” la costante messa in discussione del loro celibato” ha ferito il loro ruolo. Papa Francesco sembra ritenere piuttosto che la crisi del sacerdozio vada risolta con una graduale apertura. In questo senso va letta la proposta di aprire il sacerdozio a uomini sposati nelle regioni in cui la religione cattolica è in espansione e il personale per celebrare messe e riti è insufficiente.

Il ruolo del Papa emerito

Nella definizione del rapporto tra i due pontefici, secondo alcuni commentatori, uno dei problemi è proprio il ruolo di “Papa emerito” che Benedetto XVI ha scelto. Infatti, secondo tali commentatori, la scelta di Benedetto XVI è quella di continuare ad avere un ruolo preminente all’interno della Chiesa. Altri commentatori sostengono invece che il suo ruolo sia al centro di una strumentalizzazione da parte dell’ala conservatrice, intenzionata a portare avanti le proprie battaglie.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Fabio Amicosante

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]