Profezie: se non cambiamo vita, questo è quello che ci attende

Quando apparve Nostra Signora di Garabandal?

A Garabandal (Spagna), nel 1961, 4 bambine videro la Madonna e San Michele Arcangelo.

Profezie - Garabandal
photo web source

Le 4 bambine che raccontarono i fatti sono Conchita Gonzalez, Maria Dolores Mazón (Mari Loli), Giacinta e Maria Cruz Gonzalez (Mari Cruz).
Conchita fu la prima ad accorgersi della visione e fu lei ad annotare ciò che accadeva. La Signora del Monte Carmelo di Garabandal invitava alla conversione, alla preghiera e rilevava delle profezie.

Garabandal: il messaggio della Madonna – le profezie

“Dobbiamo fare molti sacrifici, molta penitenza, visitare frequentemente il Santissimo Sacramento, ma prima di tutto dobbiamo vivere in modo più retto e santo. Se non lo facciamo, il castigo sarà sopra di noi. Il calice si sta già colmando e, se non cambiamo vita, un castigo molto grave verrà su tutta l’umanità”.

Il 18 Giugno del 1962, a Garabandal, furono in molti a dire di aver avuto la stessa visione: un’ ostia sospesa nell’aria, accanto alla bocca di Conchita. Una macchina fotografica riuscì ad immortalare il momento!
Le apparizioni di Garabandal durarono 4 anni e furono più di 2000. Avevano luogo in orari diversi, anche di notte. Per ogni apparizione, le bambine ricevevano 3 chiamate interiori, che le preparavano a cadere in ginocchio e a ricevere le visioni.

Qualcuno (anche dei dottori) provava a punzecchiarle, a scuoterle, durante le apparizioni, ma esse non perdevano quello stato di estasi per nessuno motivo, per nulla di ciò che poteva accadere loro intorno. L’estasi le trasformava -lo hanno raccontato in tanti- e diventavano bellissime, serafiche e, a volte, rimanevano sospese in aria.
Dopo la fine delle apparizioni, Conchita, Maria Dolores e Giacinta si dedicarono alla vita religiosa, mentre molta gente, che si recava in quel luogo, raccontava di aver ricevuto miracoli e guarigioni.

Nonostante questi fatti e tante testimonianze, la Chiesa non si è ancora pronunciata sulle apparizioni di Garabandal.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]