Devozione alla Santissima Trinità: la Potente Preghiera di Sant’Agostino

Come invocare la Santissima Trinità? Sono molteplici le preghiere scritte, questa di Sant’Agostino è sicuramente una più belle ed intense. Recitiamola insieme

Trinità

In una vita di meditazioni sul mistero del Dio uno e trino sono innumerevoli le parole rivolte da Agostino alla Santissima Trinità.

Preghiamo la Santissima Trinità con Sant’Agostino

L’anima mia vi adora, il mio cuore vi benedice e la mia bocca vi loda, o santa ed indivisibile Trinità.
Così inizia una delle più belle preghiere che Sant’Agostino ha rivolto alla Santissima Trinità.
Nella sua vita sono state molteplici le sue meditazione sul mistero della nostra fede tanto che assolutamente riduttivo ed impensabile riportarle il pensiero in queste poche righe.

Preghiamo insieme in questa domenica e rivolgiamoci con fede alla Santa Trinità

Il pensiero sulla Trinità di Sant’Agostino è durato per tutta la vita e ci ha lasciato  numerose riflessioni e preghiere di straordinaria potenza e bellezza. Questa che andiamo a proporvi si può recitarla la domenica, giorno della settimana dedicato proprio alla devozione della Santissima Trinità.

Preghiera alla Santissima Trinità di S. Agostino

L’anima mia vi adora, il mio cuore vi benedice e la mia bocca vi loda, o santa ed indivisibile Trinità: Padre Eterno, Figliuolo unico ed amato dal Padre, Spirito consolatore che procedete dal loro vicendevole amore.

O Dio onnipotente, benché io non sia che l’ultimo dei vostri servi ed il membro più imperfetto della vostra Chiesa, io vi lodo e vi glorifico. Io vi invoco, o Santa Trinità, affinché veniate in me a donarmi la vita, e a fare del mio povero cuore un tempio degno della vostra gloria e della vostra santità.

O Padre Eterno, io vi prego per il vostro amato Figlio; o Gesù, io vi supplico per il Padre vostro; o Spirito Santo, io vi scongiuro in nome dell’Amore del Padre e del Figlio: accrescete in me la fede, la speranza e la carità.

Fate che la mia fede sia efficace, la mia speranza sicura e la mia carità feconda. Fate che mi renda degno della vita eterna con l’innocenza della mia vita e con la santità dei miei costumi, affinché un giorno possa unire la mia voce a quella degli spiriti beati, per cantare con essi, per tutta l’eternità: Gloria al Padre Eterno, che ci ha creati; Gloria al Figlio, che ci ha rigenerati con il sacrificio cruento della Croce; Gloria allo Spirito Santo, che ci santifica con l’effusione delle sue grazie.

Onore e gloria e benedizione alla santa ed adorabile Trinità per tutti i secoli. Amen

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]