Preghiera quotidiana per le Anime dei nostri cari defunti | 27 novembre

Novembre è il mese dedicato alla Anime Sante del Purgatorio, dunque siamo invitati a ritagliare un momento di preghiera, per ricordarle. Di rimando, la loro riconoscenza si trasformerà in intercessione costante per noi.

Gesù gradisce molto che si preghi per le anime, perché conosce le loro sofferenze, che ha patito anche lui sulla Croce, insieme a quelle di tutta l’umanità.

Croce tramonto
photo web source

Pregare per i defunti è un’opera di misericordia spirituale che facciamo nei confronti delle anime che ormai non possono più pregare per sé stesse e che spesso sono dimenticate, anche dai propri cari. Coloro che sono in Purgatorio, infatti, soffrono molto.

Gesù disse infatti alla mistica Santa Camilla Battista da Varano, cui rivela molto della sua Passione, che “tra le pene dell’inferno e quelle del purgatorio non c’è alcuna diversità o differenza, salvo che quelle dell’inferno mai, mai, mai avranno fine, mentre quelle del purgatorio si; e le anime che si trovano qui, volentieri e con gioia si purificano e, benché nel dolore, soffrono in pace rendendo grazie a me, somma giustizia”.

Rivelazioni di Gesù sul Purgatorio: oggi 27 novembre

Gesù avrebbe rivelato ad un’anima mistica molte cose riguardo al Purgatorio, che sono state raccolte e pubblicate nel 1898 dai Carmelitani Scalzi in un libricino, in occasione del 9° Centenario, da quando la Santa Chiesa, ad opera di sant’Odilone Abate di Cluny, istituì la solenne Commemorazione dei Defunti il 2 novembre, nel 998. Ecco le sue Parole:

Sulla terra io non ricevo che offese, freddezze, oltraggi dovunque. L’Eresia e l’empietà mi bestemmiano nel sacramento dell’amore, mi perseguitano fino sui miei altari, profanano il mio tempio, e vorrebbero, se fosse loro possibile, cacciarmi dalla mia propria dimora.

Le anime sante che gemono nel doloroso carcere del Purgatorio invece, rassegnate al mio divino volere, mentre baciano la mia mano che giustamente le percuote, incapaci di offendermi nuovamente, sospirano notte e giorno verso di me.

La loro vita, la loro preghiera, il loro stesso dolore, è un tributo d’amore e di riconoscenza per me. Esse mi amano con l’ardore dei santi, mi amano per sé stesse, per tutti gli uomini, e conoscendo l’ingiustizia e il male che regna nel mondo, la gravità delle offese che sono fatte a me loro Dio, la grande moltitudine di persone che mi ingiuriano continuamente, cercano di compensarmi, di amarmi per tutte quelle che non mi amano e mi offendono.

Oh quanta consolazione viene al mio cuore dalle anime del Purgatorio che soffrono così acerbi tormenti, e che vorrei poter liberare, poiché io le amo d’amore sincero, tenero, paterno!

Sono anime piene di merito, di santità, di virtù che io non posso ancora ricompensare; sono anime elette, mie spose, ed io sono obbligato a punirle! Non darai, tu, al mio cuore la gioia di liberarle, offrendomi per loro le tue preghiere e le tue buone opere?”.

LEGGI ANCHE: Anime del purgatorio: liberane 1000 con queste preghiere

Preghiera per le anime del Purgatorio

Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Mio Dio eterno ed amabile, prostrato in adorazione della tua immensa Maestà umilmente Ti offro i pensieri, le parole, le opere, le sofferenze che ho patito e quelle che patirò in questo giorno.

Mi propongo di compiere ogni cosa per tuo amore, per la tua gloria, per adempiere alla tua divina volontà, così da suffragare le Anime sante del Purgatorio e supplicare la grazia di una vera conversione di tutti i peccatori.

Intendo operare ogni cosa in unione alle purissime intenzioni che nella loro vita ebbero Gesù, Maria, tutti i Santi che sono in Cielo ed i giusti che sono sulla terra.

Ricevi, mio Dio, questo mio cuore, e dammi la tua santa benedizione insieme alla grazia di non commettere peccati mortali durante la vita, e di unirmi spiritualmente alle Sante Messe che oggi si celebrano nel mondo, applicandole in suffragio delle Anime sante del Purgatorio e specialmente di (nome) affinché siano purificate e finalmente libere dalle sofferenze.

Mi propongo di offrire i sacrifici, le contrarietà e ogni sofferenza che la tua Provvidenza ha stabilito oggi per me, per aiutare le Anime del Purgatorio e ottenere loro sollievo e pace.
Amen.
Eterno Riposo

LEGGI ANCHE: Il Purgatorio dove si trova e come avviene l’espiazione delle colpe?

Preghiera indulgenziale per i defunti

O clementissimo Gesù, io Vi scongiuro per le agonie del Vostro amantissimo Cuore, e per i dolori della Vostra Madre Immacolata, lavate nel Vostro Sangue Preziosissimo i peccatori del mondo, che in questo giorno (o in questa notte), passeranno all’altra vita. Così sia.

Tre Eterno Riposo

(Indulgenza di 300 giorni, solo per i defunti)

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it