Papa Francesco riceve il padre di Alfie Evans: “Sono commosso dal tuo coraggio”

Papa Francesco riceve il padre di Alfie Evans: "Sono commosso dal tuo coraggio"
Thomas Evans a colloquio con il Papa

Nella mattinata di ieri Papa Francesco ha ricevuto in visita a Casa Santa Marta Thomas Evans, il giovane padre di Alfie, bambino che rischia di morire nelle prossime ore per la decisione dei medici avallata dal tribunale britannico di interrompere il supporto vitale al piccolo e di negargli la possibilità di un trasferimento in Italia per continuare i trattamenti. Nelle settimane precedenti il Santo Padre si era già espresso a riguardo prima con un tweet in cui esprimeva la sua speranza riguardo ad una decisione dei giudici che fosse tesa al benessere del piccolo e poi in una messa pubblica in cui ha chiesto ai fedeli di pregare affinché tutti i malati terminali venissero trattati con dignità.

L’incontro a Casa Santa Marta tra Papa Francesco e Thomas Evans

L’incontro si è tenuto prima della Messa mattutina ed è stato trasmesso in diretta dall’emittente britannica ‘BBC News‘. Dopo i saluti Thomas, la moglie e l’interprete si sono seduti a colloquio con il Santo Padre ed hanno espresso innanzitutto la loro riconoscenza per aver permesso questo incontro, quindi hanno chiesto a Francesco se durante la messa avrebbe potuto dire al mondo che la vita appartiene solamente a Dio. Il pontefice ha acconsentito alle richieste e quando è giunto il momento di congedare il giovane padre, invece di salutarlo lo ha benedetto.

Nel corso del Regina Coeli, il papa ha mantenuto la sua promessa ed ha detto ai fedeli, davanti alla stampa d’Italia e del mondo che la vita appartiene solamente a Dio: “Attiro l’attenzione di nuovo su Vincent Lambert e il piccolo Alfie Evans, e vorrei ribadire e fortemente confermare che l’unico padrone della vita, dall’inizio alla fine naturale, è Dio! E il nostro dovere, il nostro dovere è fare del tutto per custodire la vita. Pensiamo in silenzio e preghiamo”.

La petizione di CitizenGo per chiedere la salvezza del piccolo Alfie

In seguito a quanto accaduto ieri a Casa Santa Marta, Filippo Savarese, direttore delle campagne di CitizenGo in Italia, ha rinnovato l’invito ai cittadini italiani di firmare la petizione in cui centinaia di migliaia di persone nel mondo chiedono la salvezza del piccolo Alfie. Nell’invito vengono riprese le parole del Santo Padre, viene spiegata dettagliatamente la situazione clinica del bambino e la decisione del personale medico del ‘Alder Hey Hospital‘ di Liverpool di sospendere il nutrimento al piccolo. Quindi, sulla base di questi fatti viene richiesto l’appoggio di quelli che non ritengono giusta la decisione dell’ospedale e dell’Alta Corte di Londra con una semplice firma alla petizione.

Luca Scapatello