Papa Francesco: “I giovani sono l’adesso di Dio, e il suo futuro di domani”

Una vera e propria lettera per i giovani

Papa Francesco scrive ai giovani: “Abbiamo bisogno di voi”.

papa Francesco
(Photo TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Una vera e propria preghiera, oltre che una lettera, per tutti i giovani del mondo, affinchè non si abbandonino allo sconforto, perché il mondo ha bisogno di loro.

“Lasciate che i giovani vengano a me”

Nell’esortazione apostolica dal titolo CHRISTUS VIVIT, il santo padre invoca tutti i giovani a “vivere la loro amicizia con Cristo, perché è Lui la nostra speranza e la più bella giovinezza presente”. Un monito davvero particolare quello dei 9 capitoli della lettera. Capitoli specifici, quasi settoriali, che analizzano passo passo quale è il rapporto fra Dio e i giovani e come essi sentono l’amore di Dio per loro. Eccone alcuni punti salienti:

  • La Parola di Dio per i giovani: da esempi presi da Vecchio e Nuovo Testamento, Papa Francesco analizza come i giovani, anche in momenti storici in cui contavano poco, siano stati il perno principale: “Anche Gesù contestava la situazione. Quando allontanavano i bambini da lui, lui cosa rispondeva? Lasciate che i bambini vengano a me”.
  • Cristo sempre giovane: anche se il Vangelo non ci racconta della giovinezza di Gesù, anche lui l’ha vissuta: “Gesù aveva un buon rapporto sia con la sua famiglia che con gli altri del suo villaggio. Sull’esempio di Gesù, anche voi giovani di oggi, siate proiettati verso l’incontro e il servizio agli altri fratelli”.
  • La chiesa è giovane: bisogna liberarsi di coloro che vogliono una chiesa vecchia, statica, chiusa in se stessa: “La chiesa deve essere come i giovani: aperta al mondo e sensibile, come era sensibile Gesù”
  • Voi siete l’adesso di Dio: i giovani sono l’oggi, ma anche il frutto di ciò che ci sarà domani: “Nessuno deve essere strumentalizzato, o fatto carne da macello. La chiesa non può restare inerme e piangere davanti alle tragedie che coinvolgono bambini e ragazzi”

Il ruolo primario della Pastorale Giovanile

La lettera è un vero aprirsi al mondo dei giovani, alla loro voglia di vivere, al loro essere il nuovo futuro. Papa Francesco esorta l’intera umanità e l’intera chiesa ad essere come i giovani. Ed un accenno particolare è fatto proprio alla Pastorale dei Giovani: “I giovani, spesso, non trovano risposte alle loro domande, alle loro inquietudini. La Pastorale giovanile può essere un modo flessibile, quanto più vicino a loro, per accompagnarli all’incontro con Dio e, magari, far trovar loro anche le risposte che cercano”.

La chiesa di Francesco va verso il giusto rinnovamento, partendo anche e soprattutto dai giovani.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: vaticannews.va