Il Papa battezza 27 bambini, ai genitori: “Non litigate davanti a loro”

Battesimo Papa Francesco
(Getty Images)

Papa Francesco battezza 27 bambini nella Cappella Sistina, quindi in un’omelia a braccio consiglia ai genitori di non litigare davanti ai bambini.

Ieri mattina, nella Cappella Sistina, papa Francesco ha battezzato 27 bambini (12 maschi e 15 femmine) in occasione della Festa del Battesimo di Gesù nel Giordano avvenuta per opera di San Giovanni Battista che conclude il periodo liturgico del Natale. Per la celebrazione il Santo Padre non ha preparato un’omelia, preferendo parlare a braccio ai presenti per trasmettere loro l’importanza dell’educazione cristiana impartita dai genitori. In apertura, infatti, papa Francesco ha detto loro che se in questo giorno viene richiesta la fede per i bambini e questi vengono benedetti dallo Spirito Santo, nei giorni successivi diventava compito dei genitori accrescere quella fede.

Papa Francesco: “Non litigate davanti ai figli”

Il pontefice ricorda ai genitori presenti che sebbene in futuro i bambini studieranno la fede nel catechismo e da quello studio impareranno cosa significa e come dev’essere vissuta, il primo insegnamento in tal senso deriva dalla vita quotidiana e dall’esempio che forniscono loro i genitori: “È un compito che voi oggi ricevete: trasmettere la fede, la trasmissione della fede. E questo si fa a casa. Perché la fede sempre va trasmessa ‘in dialetto’: il dialetto della famiglia, il dialetto della casa, nel clima della casa”, ha detto il Santo Padre secondo quanto riportato su ‘Vatican News‘.

I genitori sono chiamati ad applicare le regole della religione cercando di trasmettere ai piccoli un clima sereno di pace e amore, esattamente come vorrebbe Gesù. Proprio per permettere ai bambini di crescere serenamente ed imparare il significato della fede all’interno della famiglia, il pontefice chiede ai genitori di evitare le liti davanti ai figli: “L’importante è trasmettere la fede con la vostra vita di fede: che vedano l’amore dei coniugi, che vedano la pace della casa, che vedano che Gesù è lì. E mi permetto un consiglio – scusatemi, ma io vi consiglio questo –: non litigate mai davanti ai bambini, mai”.

Il suggerimento del papa non vuole essere una condanna per i genitori che litigano, ma una semplice indicazioni per rendere il percorso di crescita dei bambini il più sereno possibile: “È normale che gli sposi litighino, è normale. Sarebbe strano il contrario. Fatelo, ma che loro non sentano, che loro non vedano. Voi non sapete l’angoscia che riceve un bambino quando vede litigare i genitori”. Infine Bergoglio si rivolge alle madri e dice loro che devono assecondare i bisogni dei figli anche in Chiesa, compresa la fame che dev’essere placata attraverso l’allattamento, un gesto di amore materno che lo stesso Dio vuole che venga compiuto.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]