Prepariamoci al Natale con le meditazioni di Padre Pio – 4° Giorno

Novena di Natale: “Oh come dovremo ardere del desiderio di condurre il mondo tutto a quest’umile grotta”.

Padre Pio - Novena di Natale
photo web source

La Novena di Natale ci prepara alla nascita del Redentore. Vogliamo pregare, facendoci aiutare dalle profonde meditazioni di Padre Pio, per riceverlo prima di tutto nel nostro cuore e nelle nostre famiglie.

Novena di Natale – Quarto giorno

La missione propria di Giovanni Battista è quella di “rendere testimonianza” a Cristo. Egli compie questa missione nella verità e nell’umiltà, esortando tutti alla conversione e additando Gesù come Salvatore e Agnello di Dio.

Dagli scritti di Padre Pio

“Nel cuore della notte, nella stagione più rigida, nella più gelida grotta, più abitazione di armenti  che di umana creatura, veniva alla luce nella pienezza dei tempi il promesso Messia – Gesù – il Salvatore degli uomini. Non strepito attorno a lui; un bue ed un asino riscaldano il neonato povero Bambino; un’umile donna, un povero uomo stanco adoranti presso di lui. Non si odono che vagiti e pianto del Dio pargoletto. E con questo pianto e con questi vagiti egli offre alla divina giustizia il primo riscatto della nostra riconciliazione”.

Il Figlio di Dio (Gv 1,29-34), una missione speciale.
Ognuno di noi è immagine di Dio e, come tale, può rendergliene testimonianza, agendo come lui farebbe e parlando come lui parlerebbe, preparando per se stessi e per altri la nuova venuta di Cristo.

Ascoltaci, o Signore:
Perché comprendiamo con quale amore Dio ci ha amati e ci ha resi suoi figli, noi ti preghiamo, ascoltaci, o Signore.
Perché la pigrizia e la viltà non ci impediscano di professare apertamente la nostra fede in Cristo e nel Vangelo, noi ti preghiamo, ascoltaci, o Signore.
Perché i predicatori e i catechisti, come Giovanni Battista, mostrino con efficacia agli uomini Cristo Salvatore, noi ti preghiamo, ascoltaci, o Signore.
Perché tutti gli uomini del nostro tempo riconoscano che non è possibile costruire un mondo buono e giusto senza fondarlo su Cristo, uomo perfetto e Figlio di Dio, noi ti preghiamo, ascoltaci, o Signore.

Albero di Natale Gesù bambino

O Cristo Signore, tu sei l’Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo: aiutaci a riconoscere i nostri limiti e la nostra miseria, perché solo così possiamo ottenere la salvezza. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]