Novena di Pentecoste allo Spirito Santo. Sesto giorno

Novena di Pentecoste allo Spirito Santo. Sesto giorno
Spirito Santo

La Novena allo Spirito Santo, che ci condurrà alla Pentecoste, ci ricorda l’azione della Terza Persona della Trinità, insieme al Padre e al Figlio.
Lo Spirito Santo agisce ogni volta che lo chiamiamo in soccorso e ci regala i doni che ci aiutano a comprendere la volontà di Dio su di noi e sull’umanità.

Quei doni sono: Sapienza, Intelletto, Consiglio, Fortezza, Scienza, Pietà, Timore di Dio.
Grazie ad essi possiamo distinguere il bene dal male e rendere fruttuosa la benevolenza caritatevole nei confronti del prossimo, sostenere le persone che dubitano o disperano, avere compassione per coloro che fanno del male, resistere saldi nella fede alle tentazioni e alle ingiustizie, sapere qual è la misura e il rispetto da avere al cospetto di Dio, ricordando che “… i segreti di Dio nessuno li ha mai potuti conoscere se non lo Spirito di Dio” (1 Corinzi 2,11).

Novena allo Spirito Santo

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Sequenza allo Spirito Santo:
Vieni, Santo Spirito, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce.
Vieni, padre dei poveri; vieni, datore dei doni; vieni, luce dei cuori.
Consolatore perfetto, ospite dolce dell’anima, dolcissimo sollievo.
Nella fatica, riposo; nella calura, riparo; nel pianto, conforto.

O luce beatissima, invadi nell’intimo il cuore dei tuoi fedeli.
Senza la tua forza, nulla è nell’uomo, nulla senza colpa.
Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina.
Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato.
Dona ai tuoi fedeli, che solo in te confidano i tuoi santi doni.
Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna. Amen.

6° Giorno
Spirito di fortezza che hai dato ai martiri la forza di morire lietamente per causa di Cristo Signore, infondi in me questo dono divino in tutta la sua intensità.
Scuoti il mio torpore e la mia indolenza, rendimi forte nell’intraprendere tutto quello che il Signore mi chiede, senza badare a sacrifici e fatiche, a gloria tua e a beneficio spirituale e materiale di tutti i fratelli.

Dammi la forza di continuare con ardore, senza stancarmi e senza possibilità di abbandonare quanto ho cominciato.
Dammi coraggio ed energia nel difendere intrepidamente la Chiesa, nell’affermare davanti a tutti l’integrità della fede e la vera obbedienza al Papa e ai Vescovi.
Dammi lo slancio sovrumano dell’apostolato, che io vi perseveri sino alla fine, a costo di qualunque martirio dell’anima o del corpo.
Spirito divino, circondami della tua onnipotenza, sostienimi con il tuo vigore e avvolgimi della tua invincibile fortezza. 3 Gloria.

Antonella Sanicanti