Miracolo straordinario davanti al quale i medici alzano le mani

Sarà presto Santa grazie al miracolo ritenuto assolutamente impossibile per la medicina. Una storia che ci parla della potenza della preghiera e nell’intercessione dei santi. 

photo web source

Lei era una suora della Congregazione delle Suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes e l’aver aiutato una mamma è stato il suo miracolo.

Una nobildonna sarà Santa

Una storia che, forse, in pochi conoscono. E lei, una suora, il cui nome non è molto conosciuto, ma che ha compiuto un miracolo che la porterà presto ad esser proclamata Santa. Stiamo parlando della Beata Maria di Gesù, ai più conosciuta come Carolina Santocanale.

Suora cappuccina, nata a Palermo nel 1852 e morta nel 1923, di nobili origini, figlia di Giuseppe Santocanale dei Baroni della Celsa Reale, avvocato. Un giorno si reca insieme alla madre al Quaresimale della cattedrale di Palermo, predicato da monsignor Di Giovanni, un altro dei suoi antichi precettori: ne resta incantata. Ogni giorno che passa, si sente sempre più attratta dalla Parola di Dio.

Non solo abbandona gli abiti lussuosi, ma si ricorda che non aveva ancora fatto la Cresima. La riceve poco dopo, il 25 aprile 1869. In quel periodo comincia ad avvertire un certo interesse per la verginità consacrata. A testimonianza di questo, ci rimane un biglietto con un’esortazione scritta da lei stessa: “Carolina, bada sai! La tua felicità sta rinchiusa nella tua verginità!… Non ti lasciare lusingare da nessuno”.

Il 13 giugno del 1887, nella chiesetta del Collegio di Maria a Cinisi, riceve dalle mani di don Venuti il saio nero delle Terziarie Regolari e assume il nome il nome di suor Maria di Gesù.

Ora la Chiesa ha riconosciuto un miracolo attribuito per sua intercessione. Prodigio che le permetterà di diventare Santa. Ma cosa è successo?

Il miracolo avvenuto per intercessione della Beata Maria di Gesù

Come racconta don Antonio Ortoleva, Arciprete di Cinisi, il miracolo riconosciuto dalla Congregazione per le Cause dei Santi, riguarda una maternità inspiegabile dal punto di vista medico. Una donna, che era affetta da miastenia gravis, tiroide di Hashimoto, sindrome da insufficienza procreativa autoimmune, a cui era stata anche diagnosticata l’infertilità, per intercessione proprio della Beata Maria di Gesù, è riuscita a portare a termine due gravidanze senza alcuna complicazione.

La commissione medica che ha preso in cura la donna, non ha saputo darsi spiegazione scientifica di ciò che era avvenuto.

L’invocazione alla beata è stata univoca, fatta da tre persone con fede, utilizzando una reliquia”, è ciò che è scritto nel decreto emanato per la sua Canonizzazione.

LEGGI ANCHE: Preghiera per il dono di una gravidanza a Santa Maria del Parto

Una donna non fertile rimane incita

Sussiste il nesso causale tra l’invocazione alla Beata e la ripresa spontanea e completa con il ripristino della fertilità della signora, che ha portato alle due gravidanze regolarmente terminate, con le nascite dei due bambini” – spiega il decreto.

Il 25 novembre 2021, il Santo Padre ha riconosciuto questo miracolo, avvenuto per intercessione della Beata, per far sì che, a breve, possa esser annoverata fra i Santi.

Nel 2016 è proclamata Beata: il miracolo del giovane Andrea

Suor Maria di Gesù ha visto il suo percorso per la salita agli Altari iniziare già negli anni ’80. L’’inchiesta diocesana iniziata nel 1982, quando la Santa Sede concesse il “nulla osta” per l’avvio del processo cognizionale apostolico. Poi i documenti dei processi informativo e apostolico vengono portati Roma alla Congregazione per le Cause dei Santi e convalidati nel 1991.

In seguito ai voti favorevoli da parte dei consultori teologi e dei cardinali e vescovi membri della Congregazione, il 1° luglio 2000, Papa Giovanni Paolo II autorizza la promulgazione del decreto, dove la religiosa viene dichiarata Venerabile.

photo web source

Il miracolo che l’ha portata a diventare Beata è, invece, datato nell’anno 2003. Andrea Gracchiolo, un giovane operaio impegnato nei lavori per la creazione della nuova cappella, dove sarebbe stato sistemato il corpo della Venerabile.

Mentre l’operaio è alle prese con la costruzione del lucernario, a undici metri dal suolo, la trave su cui stava camminando si spezza. Lui cade, parandosi il volto con le mani, nel punto esatto in cui sarebbero stati collocati i resti della fondatrice. Gli altri operai, accorsi, lo trovarono in piedi, illeso.

Andrea sostiene di essersi sentito come se qualcuno l’avesse preso fra le braccia e posato a terra. Tutti sono convinti che Suor Maria di Gesù non solo aveva salvato il giovane, ma aveva anche permesso che i lavori di restauro continuassero.

L’inchiesta diocesana sul miracolo è stata convalidata il 21 marzo 2014. I medici consultori della Congregazione per le Cause dei Santi, riunitisi nel 2015, hanno ritenuto l’evento scientificamente inspiegabile. E lo stesso Papa Francesco, in quell’anno, ha autorizzato la promulgazione del decreto con cui il fatto era “dichiarato miracoloso e avvenuto per intercessione della Venerabile Maria di Gesù Santocanale“. La sua Beatificazione si avrà nel 2016.

Ora Suor Maria di Gesù sarà presto Santa.

LEGGI ANCHE: Le scoprono un cancro al seno, rimanda le cure per portare a termine la gravidanza

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it