Le scoprono un cancro al seno, rimanda le cure per portare a termine la gravidanza

Cancro al seno
(Screenshot Video)

Una giovane mamma di 32 anni scopre di avere un cancro al seno in stadio avanzato mentre è incinta del terzo figlio, rimanda le cure per continuare la gravidanza.

La giovane mamma Heidi Loughlin ha scoperto di avere un cancro al seno in stadio avanzato solo quando era incinta della sua terza figlia Ally. I medici le consigliano di cessare la gravidanza e sottoporsi alle cure necessarie per combattere la brutta malattia, ma lei decide di rimandare fino al parto della piccola. Nonostante i suoi sforzi Ally nasce prematura e viene portata nell’incubatrice dove, sperava, che la piccola avrebbe lottato riuscendo a rimanere in vita. Purtroppo 8 giorni dopo la piccola muore, un colpo durissimo che avrebbe abbattuto chiunque, ma non lei che ha deciso di continuare a lottare per se stessa ma sopratutto per tutte le persone che ama.

La cura sperimentale ed i progressi

Decisa a sconfiggere la malattia che la sta uccidendo, Heidi si sottopone ad una cura sperimentale contro queste neoplasie, accettando di essere curata con un farmaco chiamato Kadcyla. I risultati sono incoraggianti, dopo qualche mese di cura si vedono già segni di regressione e l’ultima Tac mostra che non ci sono più segni di tumore attivo.

Questo purtroppo non significa che la giovane mamma sia fuori pericolo e che il cancro sia stato sconfitto, ma semplicemente che le cure le hanno permesso di guadagnare tempo insieme ai suoi cari e di migliorare la sua qualità della vita. I prossimi mesi li potrà passare in compagnia della famiglia in attesa dei prossimi controlli che daranno maggiori informazioni sullo stato della malattia. Lei intanto si gode la vittoria di questa prima battaglia e urla al mondo, attraverso il proprio profilo Facebook, il piacere di essere ancora in vita, dispensando consigli e aiuti a chi ne ha bisogno a chi, come lei, si trova nella situazione di dover lottare per la vita.

Luca Scapatello