Medjugorje: In quell’apparizione parlò Gesù Bambino, e non la Madonna

A Medjugorje, ha parlato anche Gesù?

Il 25 Dicembre del 2012, a Medjugorje è accaduto un fatto straordinario: la Regina della Pace è apparsa con il Bambino Gesù tra le braccia ed è stato proprio lui a dare il messaggio.

Medjugorje
photo web source

Con grande autorità, il Bambino ha dato il messaggio, dicendo poche parole, ma straordinariamente significative.

Io sono la vostra pace. Vivete i miei Comandamenti!“.

Ecco come Padre Livio Fanzaga ha commento quell’evento: “il Bambino che aveva in braccio ha parlato. Si è sollevato guardando verso Marija, così come vediamo in certe icone in cui la Madonna tiene il Bimbo in braccio davanti a sé ed egli guarda l’osservatore.

Medjugorje: la Madonna è apparsa col suo Figlio

La Regina della Pace è apparsa altre volte con il Bambino Gesù tra le braccia, come a mostrare ai fedeli, al mondo, la vera via di salvezza. Mai, però, era stato lui a parlare, fino a quel momento.
I veggenti hanno raccontato che, in certe apparizioni, accanto alla Madre Maria ci fosse anche il Gesù crocifisso e sofferente, che, in silenzio, mostrava le sue piaghe.
E’ accaduto specialmente nei momenti in cui i veggenti venivano controllati e messi alle strette dalla Polizia. In una di quelle circostanze, la Regina della Pace disse loro: “Gesù ha tanto sofferto per voi, anche voi soffrite un po’ per Lui!”.

Il Bambino Gesù che il 25 Dicembre del 2012 è apparso ed ha parlato, ha lasciato commossa la veggente Marija, che ha detto: “E’ ancora tutto da comprendere”.
Padre Livio Fanzaga ci ricorda ancora: “Si tratta di un messaggio straordinario, ma non è un fatto nuovo nella storia delle apparizioni.

Altre apparizioni di Gesù

Infatti, sappiamo che, quando la Madonna è apparsa a Suor Lucia di Fatima, in Monastero nel 1925, apparve Gesù che volle fosse istituita la pratica dei 5 primi sabati del mese, in riparazione delle offese fatte al Cuore Immacolato della Madre. Era Gesù, il Bambino, che parlava con grande autorità a Suor Lucia. E anche nell’apparizione della Madonna a Suor Caterina Labourè, a Parigi nel 1830 in rue du Bac, il fanciullo Gesù disse con autorità “parole forti”. E fu poi coniata la famosa Medaglia Miracolosa. Ho chiesto a Marija: “Ma la voce era di bambino o di uomo adulto?” e Marija ha detto: “La voce era di bambino, ma estremamente autorevole!”.

Le parole che ha detto il Bambino Gesù sono straordinarie, specialmente se le collochiamo nell’anno della Fede, perché Gesù è Parola di vita, Verbo fatto carne, Parola di Dio incarnata nel grembo della Vergine Maria, e da lei donata a noi. Gesù, in queste sue due affermazioni, ha sintetizzato tutta la fede e la morale cristiana. E’ la più elevata forma di evangelizzazione, di nuova evangelizzazione.

Infatti, Gesù dicendo “Io sono la vostra pace” dice “io sono”: il Bambino indica se stesso come Dio, si appropria del Nome divino. Sapete che Mosè, davanti al roveto ardente che bruciava senza consumarsi, aveva ricevuto da Dio l’ordine di andare dagli egiziani, per liberare gli israeliti e, dovendo dire a questi il nome nel quale veniva, Mosè disse: “Se mi chiedono: chi ti manda? Chi dovrò dire?”. E il Signore dal roveto ardente rispose: “Dirai: io sono è colui che mi manda”.”.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it