Malato di cancro sarà costretto a morire per strada

Malato di cancro ai polmoni con diagnosi purtroppo che non lascia scampo, dopo aver perso il lavoro viene anche buttato fuori di casa perchè non può permettersi di pagare l’affitto e le bollette. Visto  che ha causa della malattia è stato licenziato dal posto di lavoro. Ma in che razza di mondo viviamo dove neanche di fronte ad una situazione del genere si riesce a provare un po di compassione non dico pietà sarebbe troppo. Il giudice che ha emesso questa sentenza i padroni di casa e tutti quelli che non stanno facendo niente per aiutare un essere umano in difficoltà, come possono pensare di dormire tranquilli la notte, chi potrà placare la loro coscienza che ogni giorno gli rinfaccerà il make che stanno facendo ad una persona che oltre alla sua salute ha perso anche la sua dignità.Il giudice disumano ha ordinato lo sfratto e Mervin Hale, uomo dell’Indiana, USA, ha ordinato lo sfratto esecutivo per morosità nel pagamento del canone, deve lasciare la casa entro domenica alle 18 altrimenti verrà sbattuto fuori coattivamente.

I primi problemi di Mervin  sono cominciati quando è stato licenziato perchè non più in grado di produrre,   presto anche i risparmi sono volati in fumo, tra cure mediche e spese di medicinali così quel momento non è più riuscito a pagarsi l’affitto. Si è fatto assistere da un’agenzia locale, ma i soldi non erano sufficienti per continuare a pagarsi la casa, mentre i proprietari dell’abitazione insensibili al problema grave di salute  hanno rifiutato la proposta della famiglia di  Hale di rateizzare il pagamento del canone.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]