Liberiamoci, oggi, dal male che altri vogliono farci patire!

Liberiamoci, oggi, dal male che altri vogliono farci patire!
Catene del male

Il male che viene riversato sugli uomini, a causa di malefici e di intenzioni crudeli, da aperte di altre persone, infligge una sofferenza lenta ed atroce, che mai si placa, fino a che non si trova la preghiera adatta alla liberazione da essa.

Quella che proponiamo qui sotto è solo una delle tantissime preghiere che potremmo utilizzare, per allontanare dalla nostra vita l’influsso demoniaco e i malesseri, fisici e spirituali da esso provocati.
Sicuri che Dio, l’Onnipotente, non tarderà a venire in nostro aiuto, chiediamogli con fede di annientare qualunque sortilegio sia stato concepito per derubarci della serenità e della nostra grazia e non smettiamo mai di combattere contro il nemico nostro e del Signore.

Signore Dio nostro, o Sovrano dei secoli, Onnipotente e Onnipossente, tu che hai fatto tutto, tu che a Babilonia hai trasformato in rugiada la fiamma della fornace sette volte più ardente e che hai protetto e salvato i tuoi Santi tre fanciulli; tu che sei dottore e medico delle nostre anime; tu che sei la salvezza di coloro che a te si rivolgono, ti chiediamo e ti invochiamo, vanifica, scaccia e metti in fuga ogni potenza diabolica, ogni presenza e macchinazione satanica e ogni influenza maligna e ogni maleficio o malocchio di persone malefiche e malvagie, operati sul tuo servo.
Fa’ che in cambio dell’invidia e del maleficio ne consegua abbondanza di beni, forza, successo e carità.

Tu, Signore, che ami gli uomini, stendi le tue mani possenti e le tue braccia altissime e potenti e vieni a soccorrere e visita questa immagine tua, mandando su di essa l’Angelo della pace, forte protettore dell’anima e del corpo, che terrà lontano e scaccerà qualunque forza malvagia, ogni veneficio e malìa, di persone corruttrici e invidiose; così che il tuo supplice protetto con gratitudine canti: “II Signore è mio soccorritore, non avrò timore di ciò che potrà farmi l’uomo”.
Sì, Signore Dio nostro, abbi compassione della tua immagine e salva il tuo servo per l’intercessione della Madre di Dio e sempre Vergine Maria, dei risplendenti Arcangeli e di tutti i tuoi Santi.
Amen.

Antonella Sanicanti