La Cometa di Natale sta per arrivare? | Ecco cosa dicono i massimi esperti

La stella Cometa è da sempre circondata da un alone di mistero. Ci si chiede: ma esiste veramente? La risposta quest’anno la si potrà vedere con i propri occhi, tanto che gli scienziati le hanno persino dato un nome. 

La Cometa di Natale 2021 in questi giorni sta per raggiungere la massima luminosità e forse diventerà visibile a occhio nudo.

L’astrofisico italiano Gianluca Masi – photo web source

C’è un modo preciso per cercarla e identificarla, oltre che ovviamente un tempo, e si è già guadagnata il titolo di “Cometa di Natale”, come già l’anno scorso era invece stato per la Cometa “Neowise”. A scoprirla è stato l’astronomo americano Gregory J. Leonard dall’Osservatorio di Monte Lemmon sulle montagne di Santa Catalina, in Arizona, lo scorso 3 gennaio. É stato poi lo scienziato stesso a ribattezzarla con un nome molto speciale.

L’incredibile avvenimento si avvicina

L’avvistamento da parte dello scienziato è arrivato un anno esatto prima del suo passaggio più ravvicinato al Sole, il perielio, che dovrebbe verificarsi proprio il 3 gennaio 2022. Al contrario, il passaggio più vicino alla Terra, detto perigeo, dovrebbe avvenire domenica 12 dicembre. Una distanza pari a circa 35 milioni di chilometri e a dieci gradi sopra l’orizzonte.

Gli scienziati hanno calcolato che il viaggio di questa stella è iniziato circa 35mila anni fa e, stando a quanto hanno stabilito, dopo questa giornata non passerà mai più dalle nostre parti. L’astrofisico italiano Gianluca Masi, responsabile scientifico del Virtual Telescope Project, ha tuttavia spiegato che al momento la visibilità della cometa è imprevedibile.

LEGGI ANCHE: Il mistero della Stella Cometa: la rivedremo quest’anno?

Non è ancora chiaro se si potrà vedere

Non è infatti ancora del tutto chiaro se, di fatto, sarà possibile vederne il passaggio direttamente a occhio nudo, anche se effettivamente ci sono buone probabilità che accada. Proprio come accaduto duemila anni fa ai magi. Ci sono infatti anche dei parametri atmosferici che è necessario siano verificati affinché l’evento sia visibile. Ad esempio, servirà innanzitutto un cielo molto buio e privo di ostacoli di origine naturale o artificiale.

LEGGI ANCHE: La stella cometa Neowise sopra il santuario di Roverano. Spettacolare!

Per questo, per essere sicuri di vederla, l’ideale sarebbe recarsi in un vasto prato in collina o montagna, oppure su una spiaggia buia. Di fatto, la stella dovrebbe potere essere visibile almeno fino a Natale, dopodiché dovrebbe sparire alla vista.

Quel che è poi certo, è che la si potrà chiamare anche con un nome molto specifico. Diverso però dal suo nome tecnico, che è C/2021 A1. La stella è stata infatti ribattezzata Leonard, proprio come il cognome dell’astrofisico che l’ha scoperta.

photo web source

LEGGI ANCHE: La Stella Cometa, leggenda o verità?

Ma più di ogni altra cosa, ciò di cui siamo sicuri è che, a differenza del fenomeno fisico in sé, di certo non sparirà il ricordo di avere potuto vivere un’esperienza analoga a quella dei Magi che, grazie a questa luce nel cielo, che seguirono fino in fondo, riuscirono a incontrare quel Bambino grazie a cui l’intera umanità ha conosciuto la Salvezza.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it