Falcia la folla con un camion l’Isis colpisce ancora..

 

Camion_ottimo-kCHB--896x504@Gazzetta-Web

Iniziamo con le parole di Papa Francesco che ci ricorda come ormai la terza guerra mondiale sia in atto ,anche se frammentata . La violenza inaudita continua e miete vittime innocenti tra cui numerosi bambini in ogni parte del mondo. Come ci ricorda la Regina della Pace solo in Dio troviamo la vera pace , che gli uomini non sanno coltivare, preghiamo per le vittime, le loro famiglie, perchè i cuori induriti si convertano al bene.

Terrore e strage a Nizza, durante la festa del 14 luglio. Un camion a 80 km all’ora ha falciato la folla: 84 morti, tra cui molti bambini, e circa 100 feriti (54 bambini). I fatti si sono svolti poco prima delle 22.30 sulla promenade Des Anglais, il lungomare della cittadina transalpina, durante lo spettacolo dei fuochi artificiali. Ucciso l’attentatore, un franco tunisino di 31 anni. Sostenitori dell’Isis esultano, anche se non vi è stata nessuna rivendicazione ufficiale. Il mondo sgomento. Papa Francesco è solidale con le vittime e tutto il popolo francese e condanna “nel modo più assoluto ogni manifestazione di follia omicida, di odio, di terrorismo e ogni attacco contro la pace”.

Ancora nessuna conferma dell’eventuale presenza di italiani fra le vittime e fra i feriti. La Farnesina è al lavoro. Tra le persone disperse per cui è stato diffuso un messaggio di ricerca su Twitter ci sono anche due italiani, marito e moglie, Angelo D’Agostino e Gianna Muset. La persona che ha diffuso il messaggio, la nuora della coppia, ha precisato all’ANSA di non essere più riuscita a contattarli dopo le 21.55 di ieri. “Siamo disperati”, dice. D’Agostino, aggiunge, “è un uomo di circa 1,70 per 70 kg, capelli bianchi, jeans e maglietta blu”.

Tutti i bambini ritrovati soli tra la folla sono stati radunati nella caserma Auvare, sede principale della polizia in città. La città è deserta e sotto choc. Comunque l’accesso agli stabilimenti balneari, lungo la Promenade, è stato interdetto. Tre giorni di lutto nazionale in Francia.