Coronavirus, Suor Veronica: “Siamo i custodi dei nostri fratelli”

In questo tempo di Coronavirus, Suor Veronica Donatello ci manda un forte messaggio di speranza e responsabilità: “Siamo i custodi dei nostri fratelli”.

Suor Veronica Donatello
Suor Veronica Donatello (photo screenshot da Youtube)

Nell’ambito di un’intervista rilasciata al portale VaticanNews, Suor Veronica Donatello, responsabile del servizio CEI per la pastorale delle persone con disabilità, ha lanciato un messaggio di notevole importanza. Tutti, in questo momento, ci sentiamo fragili e ora, più che mai, riscopriamo quanto la vicinanza dei nostri fratelli sia di primaria importanza. Ma questo è anche un messaggio di responsabilità, perché questo difficile periodo ci mette davanti la concreta possibilità di essere “utile all’altro”.

Suor Veronica: “Il Coronavirus ci offre una possibilità”

La possibilità di cui parla Suor Veronica Donatello a VativanNews, è quella, offertaci da questo terribile Coronavirus, di riscoprire che tutti noi siamo legati l’un l’altro, attraverso un forte vincolo di appartenenza. Tutti noi apparteniamo a una comunità più grande e tutti noi ci sentiamo quindi responsabili e appartenenti all’altro. Ma il Coronavirus ci offre anche un grande spunto per imparare, per apprendere. In questo, il messaggio di Suor Veronica si lega all’insegnamento di Papa Francesco, che più volte ci dice: “Prendiamo quanto di buono ci viene offerto in questo periodo”.

L’insegnamento offertoci

Qual è, dunque, l’insegnamento da apprendere? Dice infatti Suor Veronica che in questo momento, le persone con disabilità si sono quanto meno moltiplicate. Impariamo da loro, che sono abituati a lasciarsi accompagnare e supportare dagli altri. In questo momento, allora, impariamo a renderci disponibili, a non “lasciarci soli”. In questo tempo di fragilità, impariamo a custodire l’altro e a custodire noi stessi. In che modo possiamo “custodirci”? Suor Veronica dice: “Riscopriamo la preghiera” innanzitutto. Il recupero della preghiera e di quelle relazioni per cui “non abbiamo mai tempo” è un aspetto fondamentale.

“Nessuno è Dio. Tutti siamo fratelli”

Suor Veronica ci ricorda poi che siamo tutti fratelli. La sua intervista presso VaticanNews ha avuto fin da subito un approccio molto singolare. Infatti, l’intervista è iniziata con una domanda posta dall’intervistata. La domanda è stata questa: “Sono forse io il custode di mio fratello?”. Questa domanda non può che avere una risposta positiva. Soprattutto in questo periodo di difficoltà, siamo una comunità di fratelli ed è fondamentale supportarci a vicenda. Come insegna Suor Veronica: “Nessuno è Dio. Tutti siamo fratelli”.

Leggi anche: Coronavirus: dal cuore dell’Africa, una commovente preghiera per noi – Video

Fabio Amicosante

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]