Coronavirus: oltre cento sacerdoti hanno dato la vita, come Cristo.

    Sacerdoti di Dio che in questa grave emergenza provocata dal Coronavirus, sono rimasti vicino alla gente, a prezzo della loro stessa vita.

    Più di 100 sacerdoti morti a causa del Coronavirus

    Testimoni di una paternità che la terribile pandemia non ha arrestato ma anzi ha sublimato innalzandola al pieno e totale dono di se, fino al sacrifico estremo della vita, a imitazione di Cristo.

    Sono il volto bello e vero della Chiesa che molto spesso viene ignorato, che non fa notizia. Ma a cui dobbiamo guardare con gratitudine, riconoscenza perché nei nostri sacerdoti, c’è il volto di Cristo. E’ Gesù stesso a ricordarci che non c’è un amore più grande di coloro che sono disposti a dare la vita per gli altri:«Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici» dal Vangelo di Giovanni cap 15, vv 13.

    Le parole di Papa Francesco per i sacerdoti morti a causa del Coronavirus

    Anche Papa Francesco li ha ricordati durante la sua omelia del Giovedì Santo con un’accorata preghiera:“Ai sacerdoti tutti, dal più recente ordinato fino al Papa. Tutti siamo sacerdoti, vescovi, tutti: siamo unti, unti dal Signore, unti per fare l’Eucaristia, unti per servire. Voglio ricordare, in questa Celebrazione, le decine di sacerdoti che sono morti in Italia a causa del Coronavirus, prestando servizio agli ammalati, assieme ai medici e al personale sanitario. Sono loro i Santi della porta accanto

    Comunicato dell’ANSA

    ROMA, 17 APR – Il Consiglio Permanente CEI, riunito in videoconferenza, ha ricordato il ruolo dei sacerdoti in questo momento di emergenza e li ha ringraziati. “Per il loro essere prossimi al popolo: tanti – più di 100 – hanno offerto la loro vita esprimendo ancora una volta il volto bello della Chiesa amica, che si prende cura del prossimo.

    Papa Francesco omelia Giovedì Santo

    La carezza, per tutti, è esortazione alla preghiera, vero antidoto a questo tempo”. “L’ombra della morte sembrava estesa sul nostro Paese, ma non ha avuto l’ultima parola”, sottolineano i vescovi.

    Simona Amabene 

    @Riproduzione riservata 

    Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

     

    La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]