Coronavirus, Speranza detta le nuove regole: cosa ci aspetta

Coronavirus: il ministro Speranza ha presentato in Parlamento il nuovo Dpcm, con la proroga delle restrizioni e delle misure di contenimento.

Roberto Speranza
Roberto Speranza (photo Gettyimages)

Coronavirus: prorogate al 31 luglio le norme di restrizione anti-coronavirus. Il ministro della salute Roberto Speranza ha presentato in Parlamento il nuovo Dpcm impostanti novità all’interno.

Da quanto si apprende, il Decreto ministeriale non riguarda la proroga dello “stato di emergenza” che, con ogni probabilità si prolungherà fino al 31 ottobre. Le scelte sullo stato di emergenza si attendono nei prossimi giorni. La proroga, decisa dal team di esperti riguarda tutte le norme di restrizione in atto, con un’importante novità circa i soggiorni all’Estero.

Coronavirus: proroghe e nuove restrizioni

L’elemento di novità in merito alle nuove restrizioni riguarda il divieto di ingresso per chi, negli ultimi 14 giorni, ha soggiornato in Paesi che non garantiscono i coefficienti minimi di sicurezza in merito al “coefficiente di resilienza”. Confermate le restrizioni per chi proviene dai 13 Paesi già menzionati in precedenza.

Tutte le altre norme di restrizione già in atto subiscono invece una proroga temporale, fino al 31 luglio. Per quanto riguarda le attività lavorative, si confermano le “modalità di lavoro agile”, comprendenti le modalità smart e l’attuazione delle distanza, ove possibile. Confermati anche gli “incentivi alle ferie e i protocolli di sicurezza anti-contagio, dove non è possibile mantenere una determinata distanza.

Proroghe anche per la scuola

Il decreto Ministeriale presentato oggi va a confermare e a prorogare anche le restrizioni riguardanti le scuole. Il precedente documento prevedeva che le attività didattiche in presenza si interrompessero e gli spazi all’aperto si utilizzassero, nel periodo estivo, per le “attività ludiche ed educative”. Il ministro ha fatto sapere che il comitato tecnico scientifico valuterà, per il mese di settembre, come riaprire, in presenza, ma soprattutto, in massima sicurezza: “A scuola, si deve andare con massima sicurezza”.

Spiaggia
(photo Gettyimages)

Visite agli ospedali e sicurezza in spiaggia

Per chi invece dovrà accompagnare parenti o amici in ospedale, il divieto rimane lo stesso, ovvero “fermarsi nelle sale d’attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione”. Anche le visite ai pazienti continueranno a rispettare la regola del limite ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria. Il Dpcm allunga fino al 31 luglio anche le norme anti-contagio previste in spiaggia: dovranno essere mantenute le distanze sociali al fine di ridurre il rischio di contagio.

Fabio Amicosante

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]