Coronavirus, esame di maturità e crediti: tutti i dettagli delle novità

Coronavirus, importanti novità sul fronte scuola: il ministero dell’Istruzione ha annunciato le modalità dell’esame di maturità con rispettiva valutazione dei crediti formativi.

Studentessa scuola
Studentessa scuola (photo Pixabay)

Coronavirus: novità dal ministero dell’Istruzione. Come riporta l’agenzia di informazione Ansa, infatti, sono state annunciate le modalità di svolgimento dell’esame di maturità, con rispettiva valutazione dei crediti formativi maturati nel corso degli anni scolastici.

Se prima, come riporta l’agenzia, era circa il 96% il totale degli studenti che venivano ammessi alla prova di maturità, quest’anno, in via del tutto eccezionale, saranno tutti ammessi all’esame. Cambiano inoltre le modalità di svolgimento: quest’anno, in via eccezionale, non ci saranno test scritti, ma gli studenti accederanno direttamente alla prova orale. Vediamo nei dettagli le novità.

Coronavirus: come cambia la maturità

Come riporta l’agenzia Ansa, gli esami di maturità avranno inizio il 17 giugno, a partire dalle ore 8:30. Come anticipato, la prova, quest’anno, sarà solamente orale, dunque nessun test scritto per gli studenti. La prova, come annunciato dal ministero, si svolgerà dunque in presenza, davanti a una commissione composta da 6 membri interni, più un Presidente esterno. Quindi gli studenti saranno valutati principalmente dai docenti che conoscono il loro percorso di studi.

Novità sul fronte “crediti formativi”

Come leggiamo dalla fonte, al fine di dare un giusto peso agli anni scolastici passati, il ministero ha deciso di rivedere e aumentare i crediti formativi dei tre anni finali. Per quest’anno, l’ammontare dei crediti formativi potrà raggiungere 60 punti, anziché 40, come prima dello stato di emergenza. L’anno in corso, potrà valere, dunque, fino a 22 punti formativi. I 60 punti dei crediti, sommati ai 40 che può raggiungere la prova orale, permetterà dunque agli studenti di poter raggiungere i 100 punti. Si potrà ottenere, come negli anni precedenti, anche la lode.

Lo svolgimento della prova orale

Essendo state eliminate, in via del tutto eccezionale (causa Coronavirus) le prove scritte, come si svolgerà l’unica prova, quella orale? Come anticipato, i 6 membri della Commissione saranno tutti interni e ci sarà un Presidente esterno. Il Consiglio di classe presenterà, entro il 30 maggio, il documento con quanto svolto nell’anno. Il candidato, come riporta Ansa, discuterà un elaborato sulle sue discipline di indirizzo. L’argomento sarà concordato e assegnato dai docenti entro il primo giugno.

Le conoscenze dei candidati

Successivamente, nell’ambito della prova orale di maturità, lo studente dovrà discutere un breve testo (studiato durante l’anno) concernente alla lingua e letteratura italiana. Il candidato analizzerà poi i materiali assegnati dalla commissione sempre coerenti con il percorso di studi affrontato. Saranno valutate anche competenze trasversali e le conoscenze, come riporta la fonte, relative a “Cittadinanza e Costituzione”, in base ai programmi svolti dalla classe durante gli anni di studio.

Fabio Amicosante

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]