Catalina Rivas: ci svela le promesse di Gesù

Chi è Catalina Rivas?

Catalina Rivas è la fondatrice dell’Apostolato della Nuova Evangelizzazione, un’associazione di laici, approvata dalla Chiesa, sin dal 1999. Oggi è diffusa in molti Paesi.

Catalina Rivas, soprattutto, è ritenuta una mistica e lei stessa racconta che, in preghiera, davanti al crocifisso, desiderò talmente tanto partecipare alla Passione di Cristo da vedere un fascio di luce che le trapassò mani e piedi, lasciandole il segno delle stimmate.

Catalina Rivas sentì anche una voce che diceva: “Ave, per il regalo che ti ho dato“. Cosi, dal primo venerdì di Febbraio del 1996, ogni venerdì, lei rivive sul suo corpo ogni dolore inferto a Cristo, durante la crocifissione.
E’ stato il dott. Ricardo Castañon ad esaminare il suo caso e a testimoniarne la veridicità.
Nonostante, non abbia molta istruzione, Catalina Rivas ha scritto molte pagine in cui parla in maniera magistrale dei Vangeli e dell’operato della Chiesa, come tanti esaminatori hanno dichiarato.

Catalina Rivas: le promesse per chi prega davanti al Sacramento

Inoltre, ha ricevuto, direttamente da Gesù, delle promesse per chi prega davanti al Sacramento Sacramento, costantemente.
“Gesù mi disse: “Io prometto, all’Anima che, con frequenza, viene a visitarmi in questo Sacramento dell’Amore, di riceverla amorevolmente, insieme a tutti i Beati e agli Angeli del cielo; che ogni sua visita sarà scritta nel libro della sua vita e le concederò:
1. Tutte le grazie richieste davanti all’altare di Dio, in favore della Chiesa, del Papa e delle anime consacrate.
2. L’eliminazione del potere di satana dalla sua persona e dai suoi cari.
3. La protezione speciale in caso di terremoti, di uragani e di altri disastri naturali, che potrebbero colpirla.

4. Sarà tenuta separata dal mondo e dalle sue attrattive, che sono causa di perdizione.
5. L’elevazione dell’anima, affinché desideri solo raggiungere la santificazione, in vista della contemplazione eterna del mio volto.
6. La riduzione delle pene del Purgatorio dei suoi cari.
7. La mia benedizione per tutti i progetti materiali e spirituali che potrà intraprendere, se saranno per il bene della sua Anima.

8. Riceverà la mia visita, in compagnia di mia Madre, nel momento della sua morte.
9. Sentirà e capirà le necessità delle persone per le quali prega.
10. L’intercessione dei Santi e degli Angeli, nell’ora della morte, per diminuire la pena temporale.
11. Che il mio amore susciti sante vocazioni consacrate a Dio, tra i suoi cari ed amici.
12. L’anima che conserverà una vera devozione alla mia presenza nell’Eucaristia, non si dannerà e non morirà senza i Sacramenti della Chiesa.

Prometto queste cose a tutti, a due sole condizioni, frutto dell’amore sincero verso la mia presenza reale nell’Eucaristia, che sono assolutamente imprescindibili (irrinunciabili), per la realizzazione delle mie Promesse: che lottino per conservare la dignità nei miei altari; che siano misericordiosi con il prossimo”.”.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI