Si abbandonano alla passione sulle scale di una nota chiesa

Una scena di degrado morale e di offesa alla sacralità del luogo che è tra i più belli del centro storico della città.

coppia fa sesso sul sagrato della chiesa
coppia fa sesso sul sagrato della chiesa – photo web source

Una coppia si è lasciata “travolgere dalla passione” proprio sulle scalinate del sagrato della chiesa di San Michele, nel pieno centro storico della città lucana. Una situazione che va ad affiancarsi al degrado che continua ad attanagliare la zona e, al quale, si cerca di trovare soluzione.

Potenza e il centro storico vittima del degrado

Il centro storico di Potenza è alle prese con il degrado, che sta raggiungendo livelli, forse, troppo elevati. Rifiuti lasciati ovunque, segno di una movida ormai fuori controllo. Ma anche un degrado che non ha più rispetto neanche del luogo sacro.

Lo scorso fine settimana, infatti, all’alba di sabato, una coppia si è lasciata andare ad un rapporto sessuale sulle scale della chiesa di San Michele, forse senza rendersi nemmeno conto che, quello, era il sagrato di una chiesa.

Sesso sul sagrato di una chiesa

Come raccontato dal quotidiano “La Repubblica”, al momento non ci sono ancora denunce alle forze dell’ordine, ma un residente della zona si è lamentato sui social di ciò che è avvenuto, corredando la sua lamentela con tanto di fotografie.

Un episodio da raccontare e denunciare, ma che va a segnare un punto a sfavore di un centro storico di un’importante città del Sud Italia, sempre più in preda a risse fra ragazzini, atti vandalici, urla e schiamazzi (ed ora anche atti osceni su di un luogo sacro) fino a tarda notte.

La richiesta di controlli dei cittadini, ma nessuna soluzione

I cittadini hanno, più volte, chiesto di intensificare i controlli in quella zona della città. La loro richiesta è giunta sul tavolo del prefetto di Potenza. Ad oggi, c’è, sì, ma a oggi, l’annuncio di una specifica ordinanza da parte del sindaco, ma in concreto nessun tipo di intervento ancora è stato attuato.

LEGGI ANCHE: Napoli, la “sedia della droga” davanti all’oratorio. La rabbia del parroco

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]