Grave incendio nella Chiesa di Sant’Agostino, in corso le indagini

Un altro atto vandalico contro una chiesa. Un incendio, di natura dolosa, ha provocato ingenti danni e non poca preoccupazione.

portone incendiato a corleone
Portone della chiesa di Corleone – photo web source

Appiccato un incendio al portone della chiesa “Sant’Agostino oratorio Madonna del Soccorso” a Corleone, Comune in provincia di Palermo. Un rogo che, prontamente, è stato spento dai Vigili del Fuoco, ma che ha suscitato indignazione.

In fiamme il portone di una chiesa

Non si conoscono le ragioni di un gesto insensato come questo, che ha turbato le celebrazioni liturgiche di San Leoluca”. Con queste poche parole, il parroco della chiesa “Sant’Agostino oratorio Madonna del Soccorso”, don Luca, ha commentato l’accaduto.

Un incendio appiccato al portone della chiesa che hanno annerito la parte iniziale del pavimento della parrocchia costruita tra il XIII e il XIV secolo. Un rogo, di certo, di natura dolosa, che i Vigili del Fuoco hanno prontamente spento. Siamo a Corleone, in provincia di Palermo. Le indagini per capire cosa è successo e quel è stata la dinamica dell’incendio, sono in corso e nelle mani del locale commissariato di Polizia.

Certamente questo non farà mancare la preghiera per questa città e anche per questi ignoti vandali, affinché per intercessione di San Leoluca, monaco bizantino, il pentimento del male fatto porti frutti nuovi di conversione” – ha concluso il parroco.

“La chiesa impegnata nella valorizzazione dei beni di Corleone”

In una nota dell’Arcidiocesi di Monreale, è ricordato come, in questi ultimi anni, sia stata proprio la Chiesa ad impegnarsi nella valorizzazione e gestione dei beni culturali ecclesiali a Corleone: “Il lavoro di rinascita per questo paese, ha visti impegnati in questi anni la Chiesa di Monreale, per mezzo della Caritas diocesana […] Questa terra sarà bellissima è un progetto di sviluppo di comunità, sostenuto con i fondi 8xmille”.

Monsignor Pennisi, Vescovo della diocesi di Monreale (di cui la cittadina di Corleone fa parte) sarà proprio a Corleone, in occasione della Festa di San Leoluca: “Sembra profetico questo progetto per Corleone. Esso nasce dal desiderio di offrire la via della bellezza, coniugata con la legalità e la solidarietà, e la fatica della lotta alla durezza e brutalità di simili gesti, come quello di oggi, ci fanno capire che siamo sulla via giusta.

Corleone ha una ricca tradizione religiosa e culturale e i parroci di questo comune sono fortemente impegnati a indirizzare le nuove generazioni verso la strada della reazione morale alla mafia attraverso una crescita culturale e sociale per sostenere un processo di riappropriazione di una identità positiva” – ha spiegato.

Il presidente della Regione Sicilia: “Vile atto incendiario”

Anche il Presidente della Regione Sicilia, Musumeci, ha voluto esprimere la sua solidarietà e vicinanza al parroco e alla chiesa di Corelone: “Sdegno e condanna per il vile atto incendiario ai danni della chiesa di Sant’Agostino a Corleone nel giorno della festa patronale. A qualcuno forse starà dando fastidio l’intesa con la quale le Istituzioni civili e quelle religiose lavorano da anni per restituire serenità alla comunità corleonese”.

LEGGI ANCHE: Ultim’ora: grave incendio scoppiato in una chiesa di Catania

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it