Papa Francesco, Angelus: “Come l’adultera, Gesù perdona ognuno di noi”

Gesù è misericordia e ci perdona

Il brano del Vangelo della donna adultera al centro dell’Angelus di Papa Francesco.

angelus papa francesco
papa francesco angelus gettyimages

“Non ci siano condanne, Gesù è misericordioso e perdona i nostri peccati”

“Chi è senza peccato, scagli la prima pietra”

L’Angelus di domenica 7 aprile di Papa Francesco si concentra su una riflessione intorno al brano del Vangelo della V domenica di quaresima. Il brano della donna adultera, del “chi è senza peccato, scagli la pietra contro di lei”. Un brano forte che mette a confronto due atteggiamenti: quello degli scribi e dei farisei, che vogliono condannare la donna perché “lo dice la legge di Mosè”, e quello di Gesù, perché “io sono venuto per perdonare, non per condannare”.

Gli scribi e i farisei erano lì per mettere alla prova Gesù e trovare un pretesto per poterlo accusare di aver disobbedito alla legge, ma Gesù è un uomo di misericordia e non condanna la donna: “La scena della donna adultera di fa prendere coscienza che tutti, ma proprio tutti, siamo peccatori. E quante volte anche noi sparliamo degli altri, dei loro peccati, ma non guardiamo prima i nostri” – ammonisce il santo Padre.

Gesù, Dio di misericordia e perdono

Gesù perdona la donna e crea per lei, come per tutti noi, una strada di misericordia, senza pietre. Lui ci perdona e ci invita a pregare e ad andare sempre avanti. Lui ci dona il perdona, ci dona la possibilità di riconciliarci con lui se riconosciamo pienamente i nostri peccati. Ci invita a convertirci per il vero futuro nuovo, sia per noi che per la chiesa” – afferma Francesco. “Chiediamo aiuto a Maria perché ci aiuti a testimoniare l’amore che perdona e Gesù ci dona ogni volta”.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: vaticannews.va