“Amate e pregate, così anche le cose impossibili diventano possibili”

 

14355839_176276042810321_583457401_n

C’è una riflessione di Padre Slavko che vale la pena di essere letta e commentata. Il sacerdote ci parla di un messaggio della Madonna definendolo un messaggio materno, pieno di un amore che solo una madre può provare per i propri figli :”Cari figli, io vostra Madre vi amo e desidero incitarvi continuamente alla preghiera. Io sono, cari figli, instancabile e vi chiamo anche quando siete lontani dal mio cuore. Sento dolore per ognuno che si va perdendo. Ma io sono vostra Madre e perdono facilmente e sono contenta per ogni figlio che ritorna a me. Grazie di aver risposto alla mia chiamata”.

 

Padre Slavko fa notare come nel messaggio in questione la Madonna ripeta due volte “Io sono Vostra Madre”, questo indica che in quanto tale il suo cuore è sempre disposto al perdono, qualsiasi peccato possiamo commettere, infatti, aggiunge “Io vi chiamo anche quando siete lontani dal mio cuore”, quasi a testimonianza che la sua attenzione rimane vigile anche quando la rifiutiamo andando verso le vie peccaminose di alcol, violenza, guerra etc.

 

Questa frase apre una riflessione importante: l’amore di Maria nei nostri confronti segue l’insegnamento di Gesù che diceva di amare il nostro prossimo, anche quello che ci odia. Si tratta di un invito a pregare costantemente per coloro che vivono nell’odio e che quotidianamente commettono peccato, solo così possiamo dire di amare nel modo in cui ci insegna Gesù, di quest’avviso è sicuramente Padre Slavko che dice: “Nel penultimo messaggio ha domandato l’amore verso il prossimo. Ha detto soprattutto: “ Amate quelli che vi provocano il male “. L’amore per i nemici, come domandava Gesù. Ma a questo punto comincia l’amore cristiano. Se non vogliamo perdonare, non possiamo dire che amiamo nel senso di Gesù”.

 

A questo si lega un secondo messaggio che è: “Amate per poter giudicare le intenzioni del cuore”, questo ci da, secondo il sacerdote, l’unico criterio possibile per giudicare le persone perché “Senza amore non si può vedere l’altro; senza amore si comincia a giudicare, senza amore calunniamo, senza amore odiamo, senza amore bastoniamo gli altri, ma quando c’è amore abbiamo un nuovo metro, una nuova misura per l’uomo”.

 

Ma in questo messaggio c’è un terzo significato, forse il più importante di tutti, ovvero: “Amate e pregate, così anche le cose impossibili diventano possibili”. Questo ci dice il sacerdote non è solo un invito ma un obbligo, Maria ci sta dicendo che nulla nella vita è impossibile, possiamo sempre trovare il modo di essere d’aiuto agli altri e per farlo abbiamo degli strumenti eccezionali : il primo è la preghiera con cui “Possiamo rendere possibile anche ciò che riteniamo impossibile”, poi ci sono anche le altre attività: visitare i malati, pensare ai poveri, aiutare consolare e pensare agli altri.