Caritas Roma: come passare dalle parole ai fatti

Il Regno di Dio è vicino a noi: siamo noi a doverlo conoscere a pieno, impegnandoci anche attivamente. Ecco l’iniziativa della Caritas di Roma.

caritas roma volontariato
photo web source: it.zenit.org

Un vero e proprio corso di formazione per diventare volontari e operatori Caritas, per capire e conoscere le esigenze del prossimo e come poterlo aiutare al meglio.

Caritas di Roma: “Formare nuovi volontari”

Di fronte alle nuove povertà, alle nuove migrazioni, ai tanti che approdano sulle nostre coste e ci chiedono una mano, non si può rimanere indifferenti. Per questo motivo, la Caritas di Roma ha istituito un nuovo corso per tutti i volontari che si sentono chiamati a dare una mano al prossimo.

La formazione è indirizzata non solo a quanti desiderano impegnarsi nei centri Caritas, ma anche per tutti quelli che vogliono capire a fondo cosa significhi fare volontariato ed aiutare il prossimo” – è scritto nel comunicato della Diocesi di Roma.

Cos’è il volontariato

Volontariato: una parola così piccola, ma dall’aspetto estremamente vasto. Pensiamo, spesso (e forse anche erroneamente) che il volontariato sia solo qualcosa che aiuti i più bisognosi e quelli più lontani da tutti. Ed invece non è così. Pensiamo alle tantissime forme di volontariato presenti nelle nostre parrocchie: lì, tutti siamo volontari. Dagli animatori di gruppo, ai ministri istituiti, a coloro che si occupano della liturgia, a coloro che si occupano del decoro e della pulizia della parrocchia, fino alla Caritas.

Ma, se usciamo dalle mura della parrocchia, possiamo incontrare altre forme di volontariato, come ad esempio i tanti educatori nei centri per bambini, ai tanti volontari che assistono gli ammalati negli ospedali o nelle case di cura. Insomma si tratta di un mondo estremamente vasto.

Caritas di Roma: il nuovo corso

Anche per questo motivo, la Caritas di Roma ha sentito la necessità di far comprendere a tutti il valore che ha il termine ed il fare volontariato. Un corso che inizierà il 14 ottobre e terminerà il 6 dicembre, aperto a tutti coloro che vogliano fare una nuova esperienza di vita.

Al termine, il volontario neo formato avrà la possibilità di lavorare nei 51 centri della Caritas attivi per i senza fissa dimora, per gli immigrati e per tutti coloro che si trovano in difficoltà e sono ai margini della società.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: acistampa.it

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]