Ultime notizie sul cardinale Bassetti di nuovo positivo al Covid

La nuova notizia che riguarda il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, che già l’anno scorso aveva vissuto un periodo difficile a causa della pandemia, condizione che oggi purtroppo si è ripresentata.

L’annuncio è arrivato nella giornata di ieri da parte dei media legati alla diocesi e alla Cei.

Il cardinale Gualtiero Bassetti – photo web source

Già una volta il porporato, che ad aprile di quest’anno compirà ottant’anni, era risultato infettato dal Coronavirus. Anche se per fortuna, dopo un duro periodo di convalescenza e di ricovero ospedaliero, aveva sconfitto questo male ed era ritornato felicemente alle sue attività, ormai oltre un anno fa, nel dicembre 2020.

Le sue parole dopo la guarigione un anno fa

Nel suo primo intervento pubblico dopo il ricovero, il porporato aveva commentato la sua condizione con un messaggio particolarmente sentito, in cui aveva ringraziato tutti coloro che gli sono stati vicini e in particolar modo tutti coloro che avevano pregato per lui nel tempo della sua malattia. 

“Oggi posso dire che i giorni che ho vissuto in ospedale per via del Covid-19 sono stati un po’ come quelli di Gesù del deserto. Ho sentito l’arsura, la fatica di respirare, la lotta del mio corpo per respingere l’infezione. Sono stati momenti difficili per me e lo sono per chiunque si trovi in una condizione di sofferenza e veda minacciata la propria vita”, aveva affermato il cardinale dopo essere uscito dal Policlinico Gemello.

Posso testimoniare di avere sentito anche la compagnia di alcuni angeli, che mi hanno ricordato quelli che erano al fianco di Gesù”, aveva poi affermando riferendosi ai medici e agli operatori sanitari, agli operatori della comunicazione che avevano informato tutti delle sue condizioni di salute e infine ai tanti fedeli che hanno pregato per loro.

LEGGI ANCHE: Covid, card. Bassetti: dare un senso a questa sofferenza

L’annuncio del cardinale che è finalmente tornato negativo al Covid

Nei giorni scorsi è però arrivata la notizia di una nuova infezione da parte del religioso. Stavolta, però, ci sono molte più armi in campo per sconfiggere il virus, dalla vaccinazione alle varie cure che di giorno in giorno si stanno implementando, oltre al fatto che nelle diverse mutazioni il virus sembra avere perso forza e quindi risultare meno invadente per quanto riguarda i sintomi che presenta chi viene colpito.

Infatti nelle ultime ore è arrivato lo splendido annuncio. Il cardinale è risultato negativo al tampone che rileva la presenza del Coronavirus, e ciò sta ad attestare che è guarito. Positivo a partire dal giorno di Natale, ha trascorso i giorni in isolamento nel proprio appartamento nell’Arcivescovado di Perugia-Città della Pieve.

LEGGI ANCHE: L’ultima profezia sul Covid che speriamo possa realizzarsi al più presto

“La pandemia non accenna a finire e proprio in questi giorni il numero dei contagi, purtroppo, continua a salire“, è l’incipit del messaggio rilasciato in questa occasione dal presidente della Cei, che quest’anno molto probabilmente lascerà il timone della guida al suo successore.

Il commento del religioso alla notizia della sua nuova guarigione

Si tratta senza dubbio di una grande prova per tutti. Rinnovo, dunque, l’invito ad aderire con senso di responsabilità alla campagna vaccinale, perché tutti insieme, uniti, possiamo costruire orizzonti di speranza. In questo momento, come ho già ricordato nel messaggio di fine anno, prego per quanti, oberati dalle difficoltà e dalle sofferenze, fanno fatica a guardare con fiducia al nuovo anno”.

Il cardinale Gualtiero Bassetti – photo web source

LEGGI ANCHE: Green pass obbligatorio per la Messa? Ecco l’ultima della CEI

Il religioso si è riferito “prima di tutto ai giovani che hanno vissuto con grande difficoltà questo periodo”, ma anche “a tutte quelle famiglie che ogni giorno faticano per arrivare a fine mese ed ora aggravate da costi difficilmente sostenibili per luce e riscaldamento. Infine, un pensiero particolare ai malati, agli anziani e a quanti vivono nella solitudine; alle persone in stato d’abbandono, ai senza casa e a chi si sente rifiutato dalla società”.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it