Triduo a San Gabriele dell’Addolorata – terzo giorno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:14

Con il triduo a San Gabriele dell’Addolorata vogliamo prepararci al meglio alla sua celebrazione liturgica, facendoci ispirare dal suo esempio di devozione alla Vergine Madre.

San Gabriele dell'Addolorata
San Gabriele dell’Addolorata (websource)

San Gabriele dell’Addolorata mise al centro della sua vita spirituale la Vergine Maria, colei che, chiamandolo per nome, lo invitò ad abbandonare tutte le cose di questo mondo e a seguire la sua vocazione. Esempio di devozione, Gabriele, al secolo Francesco, cambiò radicalmente la sua vita, consapevole di aver finalmente scelto la via giusta.

Le parole che il Santo inviò a suo padre

Queste furono le parole inviate a suo padre, parole sul quale siamo invitati tutti a riflettere profondamente: “O papà mio, credete ad un figlio che vi parla col cuore sulle labbra: non baratterei un quarto d’ora di stare dinanzi alla nostra consolatrice e speranza nostra Maria Santissima, con un anno e quanto tempo volete, tra gli spettacoli e divertimenti del mondo”.

San Gabriele dell’Addolorata, il Santo del sorriso

Santo dei giovani e del sorriso, così è comunemente ricordato il giovane Gabriele. Chiunque abbia vissuto con lui, ha messo in evidenza quel gioioso modo di vivere che sempre accompagnò i suoi brevi giorni terreni. Una bellissima testimonianza ci viene dal fratello Michele, che lo ricorda come “sempre allegro” e tiene a precisare che in famiglia “si era come morti senza di lui”.

La gioia nel pregare

No, quella di San Gabriele dell’Addolorata non era una gioia comune. Anche il Santo, nella sua breve vita terrena, ha incontrato numerose difficoltà, ma nessuno ricorda di averlo mai visto triste o meno allegro del solito. Ogni attimo della sua vita è stato segnato da un’imperturbabile gioia: il giovane Santo pregava e si accostava al Sacramento eucaristico pieno di gioia, perché in continuo contatto con Dio e con la Vergine Madre. Maria, la Madre di Gesù, la sente vicina, sente il suo affetto premuroso e materno, fonte di inesauribile gioia.

Triduo a San Gabriele dell’Addolorata – terzo giorno

Il tuo passaggio sulla terra, o San Gabriele, fu lode a Dio e testimonianza del suo amore. Non sciupasti i doni della vita, adempisti il volere del Padre ed esercitasti le virtù cristiane fino al grado eroico della santità.
Fa’ che anch’io, confortato dalla grazia che tu mi otterrai, possa spendere la mia vita a gloria di Dio. Insegnami, col tuo esempio, ad essere testimone del mio battesimo praticando fedelmente la vita cristiana e servendo i fratelli secondo le esigenze del mio stato.

Padre Nostro; Ave Maria; Gloria al Padre.

Preghiera a San Gabriele dell’Addolorata

O Signore, che hai insegnato a San Gabriele dell’Addolorata a meditare assiduamente i dolori della tua dolcissima Madre, e per mezzo di Lei lo hai elevato alle vette più alte della Santità, concedi a noi, per la sua intercessione e il suo esempio, di vivere tanto uniti alla tua Madre Addolorata da godere sempre la materna protezione. Tu sei Dio, e vivi e regni con Dio Padre, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Fabio Amicosante

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]