Stresa-Mottarore: la Chiesa è vicina al bimbo sopravvissuto e alle vittime

Dalla tragedia alla speranza legata alla vita di un bimbo. Anche la CEI esprime la sua vicinanza al piccolo Eitan, l’unico sopravvissuto all’incidente.

la famiglia di eitan
Il piccolo Eitan e la sua famiglia – photo web source

La cabina della funivia che precipita e che segna il destino di 14 persone. L’unico a farcela è proprio lui. Il piccolo eroe ha 5 anni ed è ricoverato all’ospedale di Torino. La CEI esprime il proprio dolore prega per Eitan.

Eitan, piccolo sopravvissuto alla tragedia

Sono 14 le vittime, l’ultima ha solo 9 anni. Mentre l’unico ad esser sopravvissuto a questa immane tragedia è Eitan ed ha 5 anni. Lui è il figlio della coppia di israeliani, residenti a Pavia, ed era in gita lì in montagna con i suoi genitori.

Quando la cabina è caduta, probabilmente per il cedimento di una fune, lui è rimasto aggrappato e vicino alla sua mamma, al suo papà e a suo fratello che, purtroppo, non ce l’hanno fatta. Ora è nel reparto di rianimazione dell’Ospedale di Torino e lotta anche lui per la vita. Eitan, secondo le notizie trapelate dall’ospedale, si è salvato perché probabilmente protetto dall’abbraccio di suo padre, di corporatura robusta.

Un bambino forte e coraggioso che non sa ancora nulla di tutto quello che è accaduto ai suoi genitori. Presenta fratture alle gambe e al braccio, è intubato ed è in prognosi riservata.

La vicinanza della CEI alle famiglie delle vittime

Anche la CEI prega e si stringe attorno alle famiglie delle vittime: “Sentita partecipazione al dolore di quanti sono stati colpiti dal tragico incidente alla funivia Stresa-Mottarone e assicurano preghiere di suffragio per le quattordici vittime” – scrivono i vescovi in un messaggio, mentre sono riuniti per la loro 74ma Assemblea generale.

Tutti i Cardinali e i Vescovi “si stringono al piccolo sopravvissuto e ai familiari delle vittime assicurando la vicinanza di tutta la Chiesa in Italia” – scrivono.

La preghiera dei Vescovi e del Cardinal Bassetti

Si tratta di un evento che tocca nel profondo la sensibilità di tutti, soprattutto in considerazione del contesto di serenità e di svago nel quale si è consumata la tragedia.

Il profondo dolore si fa adesso preghiera d’intercessione per i componenti delle cinque famiglie, di conforto per i loro cari e di sostegno per il bambino sopravvissuto e ricoverato in gravi condizioni presso l’ospedale di Torino” – scrive, invece, il Cardinal Bassetti, presidente della CEI, assicurando preghiera sia per le vittime ma soprattutto per il piccolo sopravvissuto.

LEGGI ANCHE: Italia, tragedia in funivia: il crollo improvviso uccide 14 persone

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]