Aperta la tomba di Carlo Acutis ad Assisi. Le impressionanti foto del corpo

Il sito della Diocesi di Assisi ha pubblicato le foto del corpo del giovane Beato Carlo Acutis, che resterà visibile fino al 17 ottobre per la venerazione.

Carlo Acutis
Photo Diocesi di Assisi – www.diocesiassisi.it

Le foto dell’apertura della tomba, e del corpo del Venerabile rimasto intatto, sono straordinarie e lasciano veramente il segno nel cuore di chi le vede. 

La tomba di Carlo Acutis è stata aperta al termine della celebrazione del 1 ottobre 2020 al Santuario della Spogliazione, presieduta dal vescovo di Assisi monsignor Domenico Sorrentino, in vista della cerimonia di beatificazione. Tremila pellegrini sono attesi per l’evento nella cittadina umbra.

L’esposizione del corpo del Venerabile

Il vescovo ha spiegato che l’esposizione del corpo del Venerabile a partire da oggi avrà il fine di “consentire a più persone un momento di raccoglimento davanti alla tomba di Carlo Acutis, sia prima che dopo la beatificazione del 10 ottobre nella Basilica superiore di San Francesco”.

Monsignor Sorrentino ha specificato che “il giorno della beatificazione porteremo nel luogo della celebrazione una reliquia, ma il suo corpo resterà sempre qui fino al 17 ottobre”. Un intenso calendario di appuntamenti sulla figura di Carlo Acutis accompagnerà questo importante momento. Preghiere, celebrazioni liturgiche e momenti di animazione culturale si alterneranno nei giorni che precedono la celebrazione.

Carlo Acutis
Photo Diocesi di Assisi – www.diocesiassisi.it

La diocesi lavora alacremente per arrivare all’evento

In questi giorni si lavora alacremente per mettere a punto ogni dettaglio della macchina organizzativa. “L’attesa è grande e festosa”, ha spiegato monsignor Sorrentino. “Non è cosa di tutti i giorni che un 15enne salga agli onori degli altari. In segno di una vita veramente santa, cristiana. Radicata nel Vangelo e condotta sulle orme di San Francesco d’Assisi”.

In questi giorni infatti nella diocesi si sta lavorando intensamente per arrivare al meglio a questa giornata. “Questo ragazzo era veramente geniale e tanti aspetti della sua vita rappresentano una provocazione per noi”, spiega il vescovo.

La cerimonia di beatificazione e le domande di partecipazione

Le domande di partecipazione per la cerimonia di beatificazione sono continue, e si attendono più di 3 mila persone, scrivono i media vaticani. “C’è tanta gente in tutte le parti del mondo che conosce questa storia e ne è attratta”, spiega il vescovo. In quella giornata verranno installati diversi maxi schermi in diverse piazze di Assisi, che vanno dal centro-storico fino a Santa Maria degli Angeli.

Carlo Acutis
Photo Diocesi di Assisi – www.diocesiassisi.it

Queste trasmetteranno infatti un collegamento diretto con l’interno della Basilica superiore. “Evidentemente non c’è altra possibilità per mostrare lo svolgimento della celebrazione permettendo alle persone, anche a distanza, di prenderne parte”, ha spiegato ancora il vescovo. Per partecipare all’evento bisognerà accedere al sistema di prenotazione digitale avviato nei mesi scorsi.

Chi è il Venerabile Carlo Acutis, ragazzo di Milano che scelse Assisi

Il giovane Carlo Acutis morì per leucemia il 12 ottobre del 2006, e la beatificazione avverrà il 10 ottobre alle ore 16,30 nella Basilica superiore di San Francesco. Il corpo del ragazzo è stato traslato nel 2019 al Santuario della Spogliazione, e sarà visibile da oggi fino a 1 ottobre.

“Questo ragazzo che da Milano ha scelto Assisi come luogo prediletto aveva capito, anche seguendo le orme di Francesco, che al centro di tutto deve esserci Dio”, ha spiegato ancora il vescovo. “Tutti nascono originali molti muoiono fotocopie, diceva Carlo riferendosi alla tendenza dei giovani ad omologarsi, a non far fruttare i propri talenti, a non metterli al servizio degli altri”.

Photo Diocesi di Assisi – www.diocesiassisi.it

Il vescovo: “l’esempio di Carlo possa sprigionare un effetto propulsore”

“Ora più che mai riteniamo che l’esempio di Carlo, brillante internauta che amava aiutare gli ultimi, i poveri e i disadattati, possa sprigionare un effetto propulsore per un nuovo slancio evangelizzatore. Ed anche per la costruzione di un modello sociale ed economico capace di valorizzare la persona e diminuire le diseguaglianze per una società più giusta e solidale”, ha concluso il vescovo.

Dal 2 ottobre sarà possibile accedere alle mostre sui “Miracoli eucaristici” e sulle “Apparizioni Mariane”, ideate da Carlo Acutis, nella cattedrale di San Rufino e a Santa Maria degli Angeli.

Preghiamo per il Venerabile Carlo Acutis con cuore colmo di gratitudine

Sabato 3 ottobre alle ore 21 al Santuario della Spogliazione ci sarà la visita dei vescovi della Conferenza episcopale delle Marche per la venerazione del corpo di Carlo Acutis. Il 5 ottobre ci sarà invece, tra gli altri numerosi eventi in programma, un momento di testimonianza con il ricordo della mamma, Antonia Salzano e di alcuni amici assisani di Carlo.

Photo Diocesi di Assisi – www.diocesiassisi.it

Preghiamo tutti insieme il Signore con cuore aperto e colmo di gioia e di gratitudine per la testimonianza di questo giovane santo. Che riempe i nostri cuori dell’amore infinito di Dio. E ci dona grande speranza per la gioventù della Chiesa e per il futuro dei giovani.

Giovanni Bernardi

Leggi anche >>> Carlo Acutis: il chiarimento sul reale stato del corpo riesumato

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]