Terra Santa: la preoccupazione del Papa e il suo accorato appello

Un vero e proprio richiamo quello che Papa Francesco ha rivolto sulla tragica situazione che coinvolge israeliani e palestinesi.

papa francesco
photo web source

La morte di tanti bambini, vittime innocenti degli attacchi di una e dell’altra fazione, non può esser tollerato. Il Santo Padre chiede, in particolare alle istituzioni di trovare la via del dialogo.

Papa Francesco: “Sono preoccupato per la Terra Santa”

Parole forti e preoccupate allo stesso tempo quelle che Papa Francesco ha pronunciato circa la nuova escalation di guerra ed attacchi in Terra Santa: “Seguo con grandissima preoccupazione quello che sta avvenendo in Terra Santa. In questi giorni violenti scontri armati tra la striscia di Gaza e Israele hanno preso il sopravvento e rischiano di degenerare in una spirale di morte e distruzione”.

Il suo pensiero ai tanti bambini innocenti lì morti

La preoccupazione del Pontefice è tanta, in particolare davanti al crescente numero di vittime innocenti, in particolare bambini che, ogni giorno, sono vittime di questi attacchi e di bombe che cadono, anche, sui loro luoghi di aggregazione e gioco: “Numerose persone sono rimaste ferite e tanti innocenti sono morti, tra di loro ci sono anche i bambini, è questo è terribile e inaccettabile. La loro morte è segno che non si vuole costruire il futuro, ma lo si vuole distruggere”.

Una ferita grave per l’umanità e la fraternità quello che si sta consumando in quei territori. Ma ciò che sconvolge di più Francesco è l’odio e la violenza con la quale si portano avanti, ormai da tantissimi anni, certi attacchi: “E vi chiedo, l’odio e la vendetta dove porteranno? Davvero pensiamo di costruire la pace distruggendo l’altro?”.

Papa Francesco: “Un appello alla pace e al dialogo”

Un appello al dialogo quello chiesto dal Papa: “In nome di Dio che ha creato tutti gli esseri umani uguali nei diritti, nei doveri e nella dignità, e li ha chiamati a convivere come fratelli tra di loro, faccio appello alla calma e a chi ne ha responsabilità di far cessare il frastuono delle armi e di percorrere le vie della pace anche con l’aiuto dell’unità internazionale”.

LEGGI ANCHE: Che ne è stata dell’iniziativa del Papa in merito alla Palestina?

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it