Terence Hill: “Don Carretto mi ha dato il coraggio di essere cristiano”

Terence HillTerence Hill confida a ‘Famiglia Cristiana’ di aver trovato la fede in Dio grazie ai libri di don Carretto.

Famoso in Italia per i film comici con Bud Spencer, Terence Hill (al secolo Mario Girotti) recita da 15 anni il ruolo di don Matteo. La scelta di recitare nei panni di un parroco non è lontana dalle convinzioni religiose dell’attore che da tempo non fa mistero della sua fede in Dio e del suo rapporto con la religione. Eppure c’è stato un periodo, ad inizio anni ’70, in cui Terence Hill aveva dei dubbi sul messaggio che veicolava la Chiesa e sulla solidità della sua fede in Dio.

In quel periodo l’attore era già diventato un’icona del cinema leggero italiano e risiedeva negli Stati Uniti con la moglie. Proprio Lei è stata la persona che ha funto da tramite tra Terence e la fede in Dio: “Una sera a cena, mia moglie mi disse di leggere questo libro che lei aveva già letto”, spiega all’intervistatore parlando de ‘La Fede nel Deserto‘ di don Carlo Carretto (scrittore molto amato negli Stati Uniti e poco conosciuto in Italia).

Terence Hill: “Don Carretto anticipava il messaggio di papa Francesco”

Dopo aver letto il libro del sacerdote, Terence Hill è stato immediatamente conquistato: “Le parole con cui si esprimeva erano semplici, dirette: non c’era tutta quella costruzione pesante che si ritrovava nella comunicazione della chiesa fino ad allora”, i dubbi erano spariti perché si ritrovava nella descrizione che don Carretto faceva del suo rapporto con Dio. A distanza di anni l’attore dice con fermezza che “Mi ha dato l’entusiasmo di essere cristiano” ed ancora: “Ha anticipato il messaggio di papa Francesco”. In conclusione, infatti, spiega come in quegli anni se manifestavi dei dubbi sulla religione o semplicemente ti professavi credente venivi preso per “Stupidotto”.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello