Suora accoltellata durante la Messa, l’aggressore urlava: “Sono il diavolo”

Aggressione terrificante in una chiesa di Sestri Ponente, Genova: un uomo armato di coltello ha aggredito il sacerdote e accoltellato una suora.

(Websource/Archivio)

La consorella, una donna indiana di 30 anni, è stata ferita nel tentativo di difendere il sacerdote dall’aggressione, ecco le sue condizioni.

Aggressione in Chiesa

Quando Suor Divya, consorella indiana di 30 anni della congregazione delle Figlie della Divina Provvidenza di don D’Aste, si è recata ieri pomeriggio nella chiesa di San Francesco a Sestri Ponente (Genova), ci era andata con il cuore colmo di gioia. La messa serale, infatti, era tenuta dall’ex sacerdote della parrocchia ora aiuto pastorale Don Giovanni Battista Delfino. Per lei dunque era un’occasione per pregare insieme allo stimato sacerdote ed ascoltare la sua predica.

La funzione, però, non è andata come tutti si sarebbero attesi. Mentre i fedeli ascoltavano le parole di Don Delfino, un uomo è entrato facendo rumore ed ha cominciato ad urlare frasi sconnesse: “Io sono il diavolo, sono satana”. Don Battista conosceva l’uomo, un ragazzo di 30 anni con disturbi psichici che di recente ha perso i genitori e che lui cercava di guidare spiritualmente. Il Sacerdote dunque ha cercato di calmarlo, ma Suor Dyiva ha notato che aveva in mano un coltello, si è lanciata in sua difesa ed è stata ferita.

Suor Divya è fuori pericolo

L’uomo l’ha colpita diverse volte, ferendola anche al collo. Subito dopo i  presenti hanno chiamato i soccorsi e la polizia. Le consorelle si prendevano cura della Suora ferita, tamponando le ferite; nel contempo il Sacerdote ha cominciato a parlare con l’aggressore riuscendo a farlo calmare e sedere su una delle panche. Quando sono giunti gli agenti, però, questo è scattato in piedi ed ha cercato di ferire anche loro. I poliziotti sono riusciti a immobilizzarlo e arrestarlo.

Per fortuna la Suora ferita non è in pericolo di vita. Portata immediatamente all’ospedale Villa Scassi a Sampierdarena è stata medicata ed i medici hanno constatato che la lama non ha colpito punti vitali. A confermarlo è stata una consorella raggiunta dal quotidiano ‘Avvenire’ che ha dichiarato: “Suor Divya ha ricevuto anche delle coltellate al collo, ma non rischia la vita ed è stata quindi dichiarata fuori pericolo”.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]