Siamo arrivati alla “Frutta”, Papa Francesco Intervieni!

pranzo-natale-542x360

I cattolici parigini dalla prima domenica di Avvento sino al Santo Natale hanno ricevuto l’invito dai loro pastori a condividere con tutti la gioia per la nascita di Gesù. Cosa Buona e giusta. Solo che est modus in rebus, c’è modo e modo d’intendere tale invito. In alcuni casi può essere interpretato male.

Tra le varie iniziative adottate dalle varie parrocchie francesi, infatti, non figurano solo processioni, evangelizzazione di strada, eventi pubblici. Sono previste anche delle cene in chiesa! Intendiamo   proprio l’edificio, il tempio, la Casa di Dio, spostati i banchi dalla navata centrale, la chiesa è stata ridotta a mensa con tavole imbandite e valzer di portate.

Ci può stare nel buon senso comune, ma Citando il Codice di Diritto Canonico, che al n. 1210 recita chiaramente: «Nel luogo sacro sia consentito solo quanto serve all’esercizio ed alla promozione del culto, della pietà, della religione e vietata qualunque cosa sia estranea alla santità del luogo». scopriamo che il “servizio ristorante” sembrerebbe decisamente escluso dal codice sopra citato…

Le foto pubblicate mettono in risalto uno stato di confusione della curia Parigina e l’imbarazzo per i fedeli davanti all’ennesimo abuso. Nonostante tutti  fingano che nulla sia accaduto e che le cose accadute in realtà siano mai successe.

Tratto dall’articolo: di Corrispondenza Romana

 

 

Ordine-di-Malta-pranzo-Natale-bisognosi-b-2014

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here